Fagioli borlotti gratinati

Ascolta con webReader

Ingredienti (per 4 persone):

  • 1 kg di fagioli borlotti freschi (da sgranare, peso lordo dei baccelli)
  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 4 foglie di alloro (per la decorazione finale, facoltativa)
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • ¼ di birra
  • 100 gr di formaggio Gauda (olandese) oppure Fontina o Emmental
  • sale e pepe q.b.

Preparazione:

  1. Sgranate i fagioli, lavateli e lessateli in poca acqua per circa 50 minuti; controllate il grado di cottura perché dovranno risultare al dente, senza spappolarsi.
  2. Sciacquate le foglie di alloro e mettetele ad asciugare.
  3. Sbucciate la cipolla; mondate e lavate il sedano e la carota, poi tagliate tutte le verdure a pezzetti.
  4. In un tegame con l’olio fate imbiondire le verdure fino ad ottenere una leggera doratura, poi aggiungete i fagioli scolati quasi totalmente del loro liquido di cottura e lasciateli insaporire con le verdure per qualche minuto mescolando.
  5. Versate quindi la birra e lasciatela evaporare a fuoco basso e con coperchio; mescolate di tanto in tanto e regolate di sale.
  6. Nel frattempo, tagliate il formaggio a dadini.
  7. Quando i fagioli borlotti sono pronti, versateli in quattro scodelline di terracotta, distribuite sulla loro superficie il formaggio, pepate secondo i vostri gusti ed infornateli solo il tempo necessario per far fondere il formaggio e per dorarlo.
  8. Sfornate e servite i fagioli borlotti gratinati decorandoli con la foglia di alloro.

Agretti con capperi e acciughe

Ascolta con webReader

Gli agretti con le loro radiciGli agretti, chiamati anche barba di frate, sono un verdura molto utilizzata nella dieta mediterranea. Sono gustosi perché hanno un sapore "diverso" (lievemente amarognolo) e, una volta lessati, una consistenza che li differenzia dagli altri vegetali. Non costano molto, ma la loro pulizia richiede parecchio tempo perché si presentano come dei piccoli fili spesso pieni di terra. Nei negozi si trovano anche confezioni di agretti già puliti: basta sciacquarli una volta e sono pronti da cucinare Consigliamo gli agretti già puliti .

Ingredienti (per 4 persone):

  • 300 gr di agretti (barba di frate) già puliti
  • 1 cucchiaio di capperi sotto sale
  • 4 filetti di acciughe sott’olio
  • il succo di ½ limone
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale q.b.

Preparazione:

  1. In un mortaio pestate le acciughe ed i capperi insieme all’olio, poi aggiungete il succo del limone e mescolate gli ingredienti per amalgamarli.
  2. Sciacquate gli agretti e lessateli in abbondante acqua salata bollente per 2-3 minuti (devono rimanere "al dente", assaggiateli per controllarne la cottura)
  3. Scolateli e freddateli sotto l’acqua fredda per fermare la cottura.
  4. Lasciateli sgocciolare ed asciugare per qualche minuto, poi conditeli con la salsa preparata precedentemente.
  5. Servite gli agretti con capperi e acciughe a temperatura ambiente.

Gli agretti conditi con olio, capperi e acciughe

Gli agretti conditi con capperi, acciughe, olio e succo di limone

Cavolfiore a curry

Ascolta con webReader

Il cavolfioreIngredienti (per 4 persone):

  • 1 kg di cavolfiore
  • 2 cucchiaini di curry
  • 150 gr di yogurt (ideale è quello greco)
  • ½ cucchiaino di paprika
  • 2 spicchi d’aglio
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale q.b.

Preparazione:

  1. Pulite il cavolfiore e tagliatelo in modo da separare le cimette; scartate le parti dei gambi troppo dure.
  2. Cuocetelo al vapore (o al microonde) fino ad ottenere una cottura "al dente"; generalmente bastano una decina di minuti, ma siccome il tempo di cottura varia in funzione della qualità e grandezza del prodotto e bene verificare il grado di cottura con una forchetta.
  3. Scolatelo e lasciatelo asciugare.
  4. Nel frattempo, sbucciate l’aglio e fatelo rosolare in una padella con l’olio; quando sarà ben rosolato eliminatelo.
  5. Sciogliete il curry in ½ bicchiere d’acqua tiepida.
  6. Versate le cimette del cavolfiore nella padella, aggiungete il curry, lo yogurt e la paprika ed amalgamate il tutto mescolando e lasciando addensare a fuoco medio. Regolate di sale.
  7. Servite il cavolfiore al curry caldo.

Il cavolfiore al curry

Il cavolfiore al curry durante la cottura

Verza al vino

Ascolta con webReader

Il cavolo verzaIl cavolo verza (comunemente detto "verza") è una verdura invernale; la pianta ha il fusto molto corto mentre le  foglie, che presentano sulla superficie bolle ed increspature, si sviluppano parecchio chiudendosi a "cappuccio".  La verza è un prodotto molto economico, facile da cucinare e può essere utilizzata in molti modi diversi. Questa ricetta illustra come preparare velocemente un contorno a base di verza senza utilizzare grassi.

Ingredienti (per 4 persone):

  • 700 gr di verza (ne basta poca, perché praticamente non c’è scarto)
  • 8 pomodorini ciliegino (Pachino)
  • 2 bicchieri di vino
  • 2 spicchi d’aglio
  • sale q.b.
  • peperoncino tritato q.b. (facoltativo)

Preparazione:

  1. Mondate la verza eliminando le foglie esterne più dure e lavatala accuratamente.

NOTA: le foglie della verza sono molto grandi; per facilitare l’operazione conviene tagliarla in 4 pezzi, rimuovere la parte centrale dura e poi staccare le foglie.

  1. Lessate la verza per una decina di minuti in abbondante acqua salata.

La verza, come molte altre verdure, si presta molto bene ad essere cotta nel microonde. Basta metterla ancora bagnata in una pirofila di vetro (Pirex) con coperchio e farla cuocere a 750 W per 15 minuti circa.

  1. Mettete la verza in un tegame insieme all’aglio sbucciato ed ai pomodorini lavati e tagliati a metà (se lo gradite, aggiungete anche il peperoncino); bagnate il tutto con due bicchieri di vino e cuocete a fuoco medio e con coperchio il tempo necessario a far evaporare il vino. Mescolate di tanto in tanto e regolate di sale.
  2. Servite la verza calda o tiepida.

La verza cotta al microonde  La verza in padella

La verza prima cotta al microonde e poi ripassata in padella senza grassi (bagnata solo con il vino)

Cavolfiore allo zafferano

Ascolta con webReader

Ingredienti (per 4 persone):

  • 1 cavolfiore da 1-1,2 kg
  • 60 gr di burro
  • 50 gr di farina
  • ½ lt di latte
  • 1 bustina di zafferano
  • 60 gr di Emmentaler grattugiato (nuova denominazione dell’Emmental) o simile.
  • Sale e pepe q.b.

Preparazione:

  1. Mondate il cavolfiore e dividetelo in cimette eliminando la parte più dura dei gambi, sciacquatele e poi cuocetele al vapore per 10 minuti (devono rimanere "al dente").
  2. In una casseruola preparate la besciamella come segue: fate sciogliere 50 gr di burro, poi aggiungete la farina e fatela tostare mescolando continuamente. Quando la farina si sarà scurita (color nocciola) versate a filo il latte, portate il tutto a bollore e lasciate cuocere per 5 minuti. Sciogliete lo zafferano in un po’ d’acqua tiepida e poi incorporatelo con cura alla besciamella; regolate anche di sale e pepe. Spegnete il fuoco.
  3. Versate le cimette di cavolfiore nella casseruola e mescolatele per condirle con la besciamella e metà del formaggio grattugiato.
  4. Imburrate una teglia, versateci le cimette, distribuitele per bene e poi spolverizzatele con l’Emmentaler rimasto.
  5. Mettete la teglia in un forno preriscaldato a 250° (il max) e fate cuocere per 5 minuti.
  6. Sfornate i cavolfiori allo zafferano, lasciateli intiepidire leggermente e serviteli.

Vi piace il piccante? Sostituite lo zafferano con un cucchiaio "raso" di curry ed aggiungete anche un po’ di peperoncino in polvere.

Funghi ripieni

Ascolta con webReader

Ingredienti (per 6 persone):

  • 6 grossi prataioli (vanno bene anche i funghi coltivati)
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 cipolla piccola
  • 1 spicchio di aglio
  • 3 fette di pancetta affumicata
  • 1 cucchiaio di timo fresco (o q.tà essiccata equivalente)
  • 3 fette di pancarré (o pane bianco)
  • sale e pepe q.b.

Preparazione:

  1. Mondate con cura i funghi rimuovendo le impurità ed i residui di terra; se necessario, togliete delicatamente la pellicola dalle "cappelle" e poi strofinateli con un canovaccio umido per ultimare la pulizia.
  2. Staccate i gambi dei funghi e sminuzzateli con un coltello.
  3. Tagliate la pancetta a striscioline e fatela dorare in una padella con l’olio insieme alla cipolla tritata finemente.
  4. Nel frattempo, tritate l’aglio.
  5. Quando la pancetta è dorata uniformemente, aggiungete i gambi dei funghi sminuzzati e l’aglio tritato e lasciate cuocere a fuoco medio per ulteriori 3-4 minuti mescolando. Spegnete il fuoco e fate raffreddare il composto.
  6. Spezzettate il pane, mettetele in un mixer e sminuzzatelo.
  7. Amalgamate il pane ed il timo al soffritto e regolate di sale.
  8. Sistemate le cappelle di funghi in una teglia leggermente unta, riempitele con il composto, pepatele secondo i vostri gusti e poi infornatela a 180° per circa 20 minuti.
  9. Servite i funghi ripieni ben caldi.

 

Patate al curry

Ascolta con webReader

Ingredienti (per 4 persone):

  • 1 kg di patate a pasta gialla
  • 1 cucchiaio di curry
  • 40 gr di pangrattato
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 rametto di rosmarino
  • 100 gr di speck in fette spesse.
  • sale q.b.

Preparazione:

  1. Sbucciate le patate e poi tagliatele a pezzi grossi. Versate le patate in una pentola con acqua fredda e portatela a bollore, unite il curry e lessate per 20 minuti. Scolatele e lasciate asciugare.
  2. Tagliate lo speck a cubetti e fatelo rosolare in una padella con l’olio, poi unite le patate e fatele insaporire per qualche minuto mescolando.
  3. Tritate con il mixer le foglie del rosmarino e miscelatele con il pangrattato. Versate il composto sulle patate e mescolate il tutto a fuoco spento per amalgamare in modo omogeneo gli ingredienti.
  4. Continuate la cottura in un forno preriscaldato a 180° per circa 15 minuti.
  5. Togliete dal forno le patate al curry, salatele e servitele calde.

Asparagi alla parmigiana

Ascolta con webReader

Ingredienti (per 6 persone):

  • 1,5 kg di asparagi
  • 120 gr di burro
  • 120 gr di parmigiano grattugiato
  • sale q.b.

Preparazione:

  1. Pulite e lessate gli asparagi
  2. Scegliete una pirofila non troppo grande (in modo da fare più strati di asparagi), ungetela con un po’ di burro e poi sistemate con cura un primo strato di asparagi sul fondo e spolverizzatelo con il parmigiano. Umettate lo strato con del burro fuso e continuate ripetendo le operazioni fino ad impiegare tutti gli asparagi. Terminate con un’abbondante "nevicata" di parmigiano.
  3. Mettete la pirofila in un forno preriscaldato a 180° e fate gratinare gli asparagi per circa 10 minuti.
  4. Serviteli caldi.

Asparagi alla milanese

Ascolta con webReader

Ingredienti (per 4 persone):

  • 1 kg di asparagi
  • 80 gr di parmigiano grattugiato
  • 4 uova
  • 70 gr di burro
  • sale q.b.

Preparazione:

  1. Pulite e lessate gli asparagi.
  2. Scolateli e disponeteli in un adatto piatto da portata con le punte rivolte verso il centro, poi spolverizzateli con abbondante parmigiano grattugiato e collocatevi sopra le uova cotte "in cereghin" ed il burro fuso. Regolate di sale secondo i vostri gusti.

Le uova in cereghin vengono cucinate "all’occhio di bue" in un tegamino con il burro (in inglese: sunny side up fried egg).

  1. Servite gli asparagi alla milanese caldi.

Cavolfiore al burro

Ascolta con webReader

Ingredienti (per 6 persone):

  • 1 cavolfiore da 1-1,2 kg
  • 100 gr di burro
  • 1 cipolla
  • prezzemolo
  • 3 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • sale e pepe q.b.

Preparazione:

  1. Mondate e lavate il cavolfiore, quindi dividete [tagliate] le cimette e scartate le parti dei gambi più dure.
  2. Lessate le cimette del cavolfiore in abbondante acqua salata e scolatele al dente; lasciatele asciugare per qualche minuto.
  3. Nel frattempo, sbucciate e tritate la cipolla ed il prezzemolo.
  4. In una teglia o pirofila (da forno) fate soffriggere la cipolla ed il prezzemolo nel burro, poi unite i pezzetti di cavolfiore e fateli insaporire. Regolate di sale e pepe secondo i vostri gusti.
  5. Spolverizzate con il parmigiano grattugiato e passate la teglia in un forno preriscaldato a 180° per 10 minuti circa.
  6. Sfornate e servite il cavolfiore al burro caldo.

Al posto del parmigiano potete usare della panna liquida, oppure della besciamella.