Gita in moto in Valtellina

C’ero già stato nel 2008, 2009 e nel 2010, ma ormai era da un sacco di tempo che non tornavo in Valtellina, e così appena i miei amici Wanilla ed Alberto mi hanno invitato a passare un weekend (21-23 agosto) a Bormio ho accettato immediatamente E vaiiii!!!!

Visto il periodo estivo per il viaggio ho preferito la moto anche perché volevo effettuare una visita alla zona del Lago di Garda.

UOT's pronta per partirePossiedo due moto; una comoda BMW R1200GS (detta “COATTA”) che normalmente utilizzo per i lunghi trasferimenti, ed una “vecchietta” BMW R100GS (detta “UOT’s”) che in genere uso per uscite in giornata.
Dovendo percorrere circa 1700 km in 4 giorni ovviamente ho scelto … UOT’s UOTs

UOT’s (storpiatura di what’s, e cioè l’abbreviazione di ‘what is’ or ‘what has’ … la colpa del nome è della mia amica Amy, una migrante Britannica ROTFL) è una gloriosa R100GS del 1988 che la scorsa estate ho sistemato e personalizzato, ma senza apportare modifiche non facilmente reversibili tanto che può essere riportata come mamma BMW l’ha fatta in una mattinata Modifiche reversibili
Non l’avevo mai utilizzata per un lungo viaggio ed ero ben cosciente che UOT’s offre meno protezione dall’aria ed più scomoda della moderna GS, ma l’ho scelta per la gita in Valtellina poiché avevo deciso di non percorrere autostrade e di fare soste frequenti.

Ho caricato la moto mercoledì sera, e giovedì mattina verso le 7:00 mi sono avviato verso nord in direzione di Ravenna, per poi dirigermi sulla SS16 verso Argenta > Ferrara > Verona.

Varcato l’Appennino il caldo si è fatto sentire, e così ho fatto diverse soste; sono arrivato all’ Agriturismo Tre Forti in Località Canova di Tessari (Rivoli Veronese) nel primo pomeriggio, e dopo una doccia rinfrescante, ed un po’ di riposo ho raggiunto la vicina Garda per passeggiare sul bel lungolago affollato di turisti e villeggianti.

Rientrando all’agriturismo ho visto un grande locale pieno di gente dove mi sono fermato per cenare con un’ottima pizza ed una bella birra fresca!

Lago di GardaVenerdì mattina, su suggerimento del mio caro amico Andrea (Smile50 è il suo nick su vari forum motociclistici), ho seguito un percorso molto bello: Garda > Riva del Garda > Lago di Ledro > Lago d’Idro > Passo Crocedomini > Edolo > Passo del Mortirolo > Bormio.

Su questo tratto ho apprezzato ancor di più le ottime qualità di UOT’s che per “passeggiare” ammirando i panorami è veramente imbattibile.
Infatti, grazie al suo motore estremamente elastico, non è necessario quasi mai cambiare marcia e poi, con la cura dimagrante che gli ho imposto durante la personalizzazione, è anche estremamente leggera, caratteristica che si apprezza maggiormente quando si fanno molte fermate e manovre da “fermo”.

 

Panorama dell'Adamello

 

Verso le 16:00 ero a Bormio dove mi attendevano i miei amici bormini insieme ad un’altro amico arrivato da Roma in treno. Ci siamo sistemati in una stupenda baita immersa in un bosco appena fuori il centro abitato, e la sera abbiamo cenato gustando diverse specialità locali preparate per noi da Wanilla A cena da Wanilla

La stupenda baita a Bormio (Valtellina)

 

Sabato giornata dedicata interamente alla natura: una passeggiata di ben 5 km per raggiungere un ristorante isolato ammirando paesaggi veramente incantevoli.

Stupendi panorami in Valtellina

Panorami fantastici in Valtellina

Sosta per gustare un pranzo prelibato a base di salumi, formaggi ed altre specialità locali, e poi il rientro percorrendo un sentiero che si snoda in un bosco.
Abbiamo fatto appena in tempo a raggiungere l’auto parcheggiata quando è iniziato a piovere!

E purtroppo la pioggia ha rovinato anche la “magica serata Al Scur”: tutte le luci della città vengono spente mentre nei locali illuminati solo da fioche candele e torce è possibile degustare tutte le specialità locali servite da addetti vestiti con i costumi tradizionali della zona … peccato!

La domenica mattina l’abbiamo passata passeggiando per Bormio per acquistare alcuni prodotti tipici come il “violino di capriolo”  e l’amaro Braulio, mentre il pomeriggio è stato dedicato a Livigno dove abbiamo anche cenato nel Birrificio Livigno.

Lunedì era previsto tempo variabile con possibilità di deboli piogge, ed invece mi sono svegliato sotto un cielo nero che non prometteva nulla di buono. E così per il ritorno ho deciso di cambiare percorso e di fare il più agevole Passo Aprica per poi prendere l’autostrada dei pressi di Brescia.

Ho trovato prima pioggia e temperature fresche, poi sole con oltre 30°, e poi ancora pioggia … e poi ancora sole: le peggiori condizioni meteo che si possono incontrare quando si viaggia in moto perché non si sa come vestirsi Pioggia in moto

UOT’s non ha avuto problemi, ma a causa della scarsa protezione dall’aria io sono arrivato a casa che mi faceva male il collo: 750 km non sono pochi per un vecchietto come me Fatica in moto

Tutte le foto sono disponibili su Flickr, anche per il download  😉

Vacanze in Valtellina

Dallo scorso anno, quando per la prima volta mi recai a Bormio, sono diventato un amante dell'Alta Valtellina e così ad agosto ho approfittato di un weekend per tornare da quelle parti a godermi una meritata vacanza ed incontrarmi con un gruppo di amici provenienti da varie parti d'Italia .

Il viaggio da Roma è abbastanza lungo perché gli ultimi chilometri si percorrono su strade statali molto trafficate, ma la fatica viene rapidamente dimenticata appena si entra in valle e s'iniziano a godere gli stupendi paesaggi che la Valtellina offre ai suoi visitatori in tutte le stagioni.

Mumblè per vacanze in ValtellinaLa scorsa volta avevo scelto di arrivare dal lago di Como per poi proseguire verso Sondrio e Sondalo; stavolta ho preferito percorrere il Passo di Aprica per poi riallacciarmi alla SS38 e giungere a Bormio dove la mia amica Angela, della Bravo Italia S.r.l., mi aveva procurato una sistemazione nell'ottimo Meublè "Cima Bianca".

Anche per queste vacanze in Valtellina ho trovato un clima fantastico, caldo e secco; sembrava quasi di stare al mare tanto che passando davanti ad un campo di beach volley ubicato in città, dove alcuni ragazzi in costume da bagno stavano facendo una partita, mi è venuto spontaneo esclamare ad alta voce … ma qui sembra di essere a Bormio Marittima Relax in Valtellina !

Con i miei amici indigeni "bormini" scherzo spesso sul clima di Bormio e della Valtellina; loro mi raccontano di giornate fredde e piovose anche durante il periodo estivo, mentre io ogni volta che mi reco in Valtellina per una vacanza trovo sempre un tempo stupendo con cielo sereno e temperature anche troppo alte, tanto da dover usare l'aria condizionata durante il giorno. Loro mi dicono che sono fortunato … io gli faccio notare – per prenderli in giro – che "banani" e "mango" in alcune zone della valle crescono spontanei grazie anche alla presenza degli scarichi delle calde acque termali!

Per chiarire definitivamente questo aspetto dovrò fare una villeggiatura in Valtellina durante il prossimo inverno così potrò verificare di persona se le storie che mi vengono raccontate da valtellinesi e bormini sono vere, oppure se sono soltanto un po' freddolosi Riposo a Bormio .

La città di Bormio non è molto grande, ha una superficie di circa 40 km² con 4.000 abitanti. La sua economia è basata principalmente sul turismo, sia invernale che estivo. Per mia comodità, e per orientarmi meglio, ho idealmente suddiviso il territorio cittadino in 5 zone:

  • Bormio Vecchia
  • Bormio Nuova
  • Bormio Alta
  • Bormio Bassa
  • Bormio Marittima

Bormio Vecchia corrisponde alla zona Alta dove sono presenti gli edifici più antichi, mentre Bormio Nuova si estende lungo il corso del torrente Frodolfo e s'identifica con la parte più bassa di Bormio; in questa zona sono presenti numerosi alberghi ed esercizi commerciali.

Stupenda, perché immersa nel verde, è quella che io chiamo scherzosamente "Bormio Marittima" perché sede dei tre famosi stabilimenti termali: le Terme di Bormio, i Bagni Nuovi ed i Bagni Vecchi.

Vacanze in Valtellina sempre con il sole!A parte gli scherzi e le divagazioni, sono arrivato a Bormio nel primo pomeriggio e, dopo aver sistemato i bagagli in albergo,  sono uscito sotto un sole cocente per fare una passeggiata a Bormio Bassa e raggiungere gli amici per un aperitivo e programmare le attività e le escursioni dei giorni successivi.

Insieme si è deciso di visitare le valli che confluiscono nella conca di Bormio: Valdidentro, Valfurva, Valle del Braulio e Valdisotto. Dopo aver stabilito i luoghi da visitare nei giorni successivi abbiamo trascorso la serata nel ristorante "Le Motte" gustando piatti tipici della cucina bormina e chiaccherando.

La mattina seguente siamo partiti per una visita alle Torri di Fraele in Valdidentro ed i vicini bacini di San Giacomo e Cancano. Breve sosta al rifugio Solena (2008 mt) ubicato nelle immediate vicinanze della diga di Cancano e poi pranzo nel ristoro Monte Scale.

Tra risate, passeggiate e qualche discorso serio nel pomeriggio ci siamo avvicinati a "Bormio Marittima" per visitare i Bagni Nuovi e poi raggiungere i Bagni Vecchi attraverso il bosco; purtroppo una leggerissima e provvidenziale pioggia ci ha impedito la passeggiata, ma ha rinfrescato l'aria donandoci un po' di sollievo.

La sera, dopo una gustosa cena a Casa di Wanilla – ottima struttura dove si magia benissimo gratuitamente Periodo di riposo in valtellina – abbiamo fatto una breve passeggiata per "il giro delle corti" visto che in città c'era una degustazione di vini ed altri prodotti tipici locali. Nel periodo di vacanze sono molte le iniziative e gli eventi di vario genere che si tengono in Valtellina; ogni paese ha il suo programma e quasi ogni sera c'è un'occasione di svago.

Il giorno dopo è stata la volta di Livigno che abbiamo raggiunto percorrendo la Valdidentro. Il territorio di Livigno è una zona franca (extradoganale) che gode di particolari agevolazioni IVA. La cittadina è ricca di attività commerciali; sono presenti anche un numero esagerato di distributori di benzina che riforniscono i tanti visitatori attratti soprattutto dai prezzi particolarmente vantaggiosi. Teoricamente bisognerebbe fare dogana e rispettare i limiti di acquisto; ci sono controlli a campione, ma Livigno è comunque Italia per cui … Ferie a Bormio

Sarà stato per il tempo stupendo, sarà stato per la gradevole compagnia, sarà stato perché ho fatto il pieno di benzina spendendo una fesseria … a me Livigno è piaciuta veramente tanto. La vallata che la circonda è fantastica ed il tragitto per raggiungerla da Bormio offre delle vedute indimenticabili da gustare con calma facendo frequenti soste per ammirare gli incantevoli paesaggi e scattare foto ricordo.

La sera abbiamo cenato a Cepina in un buon ristorante, e poi ci siamo salutati con la promessa di rivederci quanto prima.

Il rientro a casa dalla vacanza in Valtellina è stato tranquillo e senza note particolari, eccetto una fila di auto chilometrica in direzione nord dalle parti di Firenze causata dall'intenso traffico di ritorno dalle vacanze e dagli eterni lavori in corso … ma questo è tutto un'altro discorso Vacanze e benessere in Alta valtellina !

Tutte le foto sono disponibili su Flickr, anche per il download  😉

Le foto della vacanza in Valtellina

Weekend a Bormio

Lo confesso …. non ero mai stato in montagna Bormio
E così nel mese di luglio ho approfittato dell'invito della mia amica Wanilla per visitare Bormio e parte dell'Alta Valtellina Valtellina

Per chi, come me, parte da Roma il viaggio è lungo e relativamente faticoso (circa 8 ore di macchina), ma ne vale veramente la pena perché la zona offre tante opportunità di svago e di relax.

La Valtellina è un'area tipicamente alpina ubicata a monte del Lago di Como ed è caratterizzata dal corso del fiume Adda, dalla presenza di vari torrenti e sovrastata da importanti massicci montuosi come il Bernina, il Cevedale e l'Adamello; la valle si trova in Lombardia e gran parte del suo territorio è nella Provincia di Sondrio.

Arrivando in auto da Sondrio, quando si esce dall'ultima galleria, la città di Bormio appare tutta d'un tratto incorniciata in un paesaggio fantastico …. uno spettacolo veramente mozzafiato difficile da dimenticare.

Una veduta di Bormio - Valtellina

Una veduta della città di Bormio – Valtellina

Albergo Adele - Bormio, ValtellinaHo alloggiato nel confortevole Albergo Adele che mi è stato consigliato e prenotato da Angela della BravoItalia, agenzia di turismo che offre tanti validissimi pacchetti vacanza in montagna. La struttura ricettiva è ubicata in posizione centrale ed in pochi minuti a piedi è possibile raggiungere i tanti punti d'interesse della città.

Bormio è un'importante località turistica nota per aver ospitato 2 volte i campionati del mondo di sci (1985 e 2005) e per la presenza di stabilimenti termali come le Terme di Bormio, i Bagni Nuovi ed i Bagni Vecchi. La città si trova a 1.225 mt s.l.m. ed è caratterizzata da un clima fresco ed asciutto con temperature max medie estive intorno ai 23°, ma ……. durante la mia permanenza il tempo è stato stupendo con temperature sempre intorno ai 30° tanto che ho preso a lungo in giro i miei amici "indigeni" che mi raccomandavano l'uso di giacche a vento e pullover decisamente inadatti ad un clima "tropicale".

Come già detto, tutta l'area offre molte possibilità per effettuare varie attività all'aria aperta; esistono infatti innumerevoli itinerari con vari livelli di difficoltà per effettuare gite in bicicletta o a piedi in zone bellissime che offrono scenari incantevoli come quelli del Parco Nazionale dello Stelvio.

Nei pochi giorni della mia permanenza ho potuto anche gustare quasi tutte le specialità tipiche locali come i pizzoccheri, il salame di cervo, il profumatissimo lardo, gli sciatt al casera e tante altre squisitezze di cui non conoscevo neanche l'esistenza; ho talmente gradito la cucina locale che prima di  partire ho ….. fatto un "po' di spesa" da un salumaio Specialità di Bormio.

È stata una bella esperienza che consiglio a tutti e …  sto' facendo un pensierino per rivisitare Bormio durante il periodo invernale.
Non so sciare, ma sicuramente troverò un pacchetto adatto alle mie esigenze per trascorrere una settimana bianca in Valtellina.