Castagnole

Ingredienti (per 8 persone):

  • 480 gr di farina
  • 100 gr di zucchero
  • 50 gr di strutto
  • 1 bustina di lievito
  • 1 bustina di vanillina
  • 2 uova
  • 2 bicchieri di vino bianco secco
  • 1/2 lt di olio extravergine d’oliva
  • 100 gr di zucchero a velo
  • sale

Preparazione:

  1. Setacciate la farina ed unitela allo zucchero, al lievito, alla vanilinna ed a un pizzico di sale; fate la classica fontana e mettete nel centro le uova e lo strutto ammorbidito a pezzetti. Iniziate ad amalgamare l’impasto e lavoratelo a lungo; aggiungete il vino bianco ed impastate per almeno altri 10 minuti in modo da renderlo morbido e compatto.
  2. Prendete un pezzo dell’impasto e, lavorandolo con le mani, formate un cilindro di circa 2 cm di diametro. Tagliatelo con un coltello in tocchetti di 2 cm di lunghezza con i quali ricaverete delle palline. Continuate fino a che non avrete esaurito l’impasto.
  3. Versate l’olio in un’adatta padella e scaldatelo fino a che non è bollente (ma non fumante), quindi immergete le castagnole poche alla volta. Friggetele e giratele come necessario in modo da ottenere una doratura omogenea.
  4. Scolatele su carta assorbente, spolverizzate con lo zucchero a velo e servitele.

Le castagnole sono dolci tipici del periodo di Carnevale; in funzione della regione e/o della forma assumono anche i nomi di Zeppole e/o Tortelli. È possibile aromatizzare l’impasto con scorza di limone, liquore all’anice, rum o alchermes. Se preferite le "zeppole", al punto 2. lavorate l’impasto in modo da ottenere delle piccole ciambelle.