Fettuccine al curry

Ingredienti (per 4 persone):

  • 500 gr di fettuccine fresche (oppure 250 gr di secche)
  • 200 gr di mozzarella di bufala
  • 2 uova
  • 4 acciughe sotto sale
  • peperoncino tritato q.b.
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 2 cucchiaini di curry
  • sale e pepe q.b.

Preparazione:

  1. Sciacquate le acciughe sotto sale, pulitele e tagliatele a pezzettini molto piccoli.
  2. Tagliate la mozzarella a dadini.
  3. Sbattete le uova e conditele con sale e pepe.
  4. In una padella scaldate l’olio e fatevi rosolare un po’ di peperoncino, poi aggiungete le acciughe e schiacciatele con una forchetta per farle sciogliere.
  5. Lessate le fettuccine molto al dente in abbondante acqua salata dove avrete sciolto il curry.

NOTA: la quantità di curry dipende molto dalla sua qualità e dai vostri gusti. Due cucchiani di curry "mild" sono più che sufficienti per dare alla pasta un profumo "intenso".

  1. Scolate le fettuccine, versatele nella padella, aggiungete la mozzarella e fatele saltare a fuoco vivace mescolando per bene. Spegnete il fuoco, aggiungete le uova sbattute e mescolate di nuovo per amalgamarle.
  2. Servite le fettuccine al curry calde, ma dopo qualche minuto necessario per far rapprendere le uova.

Vari tipi di curry (originale indiano)

Due tipi di curry (originale indiano)

Risotto ai peperoni e curry

Ingredienti (per 1 persona):

  • 100 gr di riso Arborio (o altro tipo adatto per risotti)
  • 70 gr di peperoni (gialli e rossi)
  • 1 cucchiaino di curry "mild"
  • 10 gr di cipolla
  • ½ lt di brodo vegetale
  • 10 gr di burro
  • ½ cucchiaio di olio extravergine di oliva

Preparazione:

  1. Mettete a scaldare il brodo.
  2. Mondate e pulite i peperoni, lavateli e tagliateli a dadini piccoli.
  3. Tagliate la cipolla a pezzettini.
  4. In una piccola casseruola fate fondere il burro, aggiungete il riso e tostatelo per 1-2 minuti, quindi iniziate a versare il brodo bollente aggiungendone dell’altro man mano che il riso lo assorbe. Mescolate di tanto in tanto.
  5. Quando la cottura del riso è quasi ultimata (~ 5 minuti prima), scaldate l’olio in una padella e saltate i peperoni con la cipolla per 2-3 minuti a fuoco vivo (devono rimanere "croccanti").
  6. Versate il riso nella padella con i peperoni, spolverizzatelo con il curry ed amalgamate rapidamente tutti gli ingredienti a fuoco vivo.
  7. Servite il risotto ai peperoni e curry ben caldo.

La ricetta in 5 foto:

I peperoni e la cipolla a pezzetti     La tostatura del riso

Peperoni e cipolla saltati in padella     Il riso amalgamato con il curry e i peperoni

Il risotto ai peperoni e curry pronto

Cavolfiore a curry

Il cavolfioreIngredienti (per 4 persone):

  • 1 kg di cavolfiore
  • 2 cucchiaini di curry
  • 150 gr di yogurt (ideale è quello greco)
  • ½ cucchiaino di paprika
  • 2 spicchi d’aglio
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale q.b.

Preparazione:

  1. Pulite il cavolfiore e tagliatelo in modo da separare le cimette; scartate le parti dei gambi troppo dure.
  2. Cuocetelo al vapore (o al microonde) fino ad ottenere una cottura "al dente"; generalmente bastano una decina di minuti, ma siccome il tempo di cottura varia in funzione della qualità e grandezza del prodotto e bene verificare il grado di cottura con una forchetta.
  3. Scolatelo e lasciatelo asciugare.
  4. Nel frattempo, sbucciate l’aglio e fatelo rosolare in una padella con l’olio; quando sarà ben rosolato eliminatelo.
  5. Sciogliete il curry in ½ bicchiere d’acqua tiepida.
  6. Versate le cimette del cavolfiore nella padella, aggiungete il curry, lo yogurt e la paprika ed amalgamate il tutto mescolando e lasciando addensare a fuoco medio. Regolate di sale.
  7. Servite il cavolfiore al curry caldo.

Il cavolfiore al curry

Il cavolfiore al curry durante la cottura

Curry

Una confezione di curry indianoIl curry è una miscela di spezie originaria dell’India. Per la preparazione del masala (nome originario del curry) gli ingredienti vengono pestati insieme in proporzioni variabili che, a seconda della formulazione, prenderanno il nome di:

  • curry "mild" (mediamente piccante)
  • curry "sweet" (molto più forte del "mild")
  • curry "hot" (decisamente piccante)

Poiché non esiste una ricetta precisa per il curry, è possibile indicare solo quali sono le spezie generalmente usate: peperoncino, pepe, zenzero, curcuma (radice gialla della famiglia dello zenzero; è quella che conferisce il colore giallo al curry), coriandolo, fieno greco, senape, chiodi di garofano, noce moscata, cannella.

In cucina il curry viene utilizzato per preparare moltissimi piatti come zuppe,minestre e piatti di pasta, oppure per aromatizzare carne, pesce e verdure. Ha un profumo molto persistente ed il prodotto, se conservato in un barattolo chiuso ermeticamente, si conserva per molto tempo mantenedo inalterate le sue caratteristiche. Oggi il curry è largamente commercializzato ed è facilmente reperibile in quasi tutti i negozi di generi alimentari.

Zuppa di pollo al curry

Ingredienti (per 4 persone):

  • 400 gr di petto di pollo (non affettato)
  • 2 cucchiaini di curry
  • 1 cucchiaio di farina
  • 40 gr di burro
  • 1 mela Golden
  • 1,5 lt di brodo di carne
  • 1 chiodo di garogano
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 1 dl di panna fresca
  • 1 pizzico di cannella in polvere
  • prezzemolo (facoltativo)
  • sale e pepe q.b.

Preparazione:

  1. Tagliate il petto di pollo a cubetti, poi miscelate la farina con il curry ed infarinate con il mix i cubetti.
  2. Fate sciogliere il burro in una casseruola, aggiungete i pezzetti di petto di pollo e lasciateli rosolare per farli dorare uniformemente.
  3. Nel frattempo sbucciate la mela, tagliatela a pezzetti ed unitela al pollo insieme al brodo caldo ed al chiodo di garofano.
  4. Lasciate sobbollire a fuoco basso e con coperchio per 30 minuti mescolando di tanto in tanto, poi unite il cucchiaio di succo di limone e la panna. Regolate di sale e pepe e lasciate cuocere la zuppa a fuoco basso per ulteriori 15 minuti.
  5. Servite la zuppa di pollo al curry ben calda dopo aver eliminato il chiodo di garofano e profumandola con un po’ di cannella in polvere; a piacere, aggiungete delle foglie di prezzemolo a crudo per decorazione.

NOTA: Il curry è una miscela di spezie; per la sua preparazione nella ricetta indiana classica viene impiegato: peperoncino, pepe, zenzero, curcuma, coriandolo, fieno greco, senape, chiodi di garofano, noce moscata, cannella. In funzione della proporzione degli ingredienti si avrà il curry "mild" (mediamente piccante), oppure il curry "sweet" (molto più forte), oppure il curry "hot" (decisamente piccante). La quantità di curry da utilizzare, come per varie spezie, varia quindi in funzione del tipo e qualità del prodotto impiegato, ma anche in base ai gusti personali. Personalmente uso del curry indiano "mild" commercializzato da:

Bolst’s Indian Condiments (PVT.) Ltd.
9, Ashley Park Road
Bangalore
Karnataka, India

Un barattolo di curry indiano

Patate al curry

Ingredienti (per 4 persone):

  • 1 kg di patate a pasta gialla
  • 1 cucchiaio di curry
  • 40 gr di pangrattato
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 rametto di rosmarino
  • 100 gr di speck in fette spesse.
  • sale q.b.

Preparazione:

  1. Sbucciate le patate e poi tagliatele a pezzi grossi. Versate le patate in una pentola con acqua fredda e portatela a bollore, unite il curry e lessate per 20 minuti. Scolatele e lasciate asciugare.
  2. Tagliate lo speck a cubetti e fatelo rosolare in una padella con l’olio, poi unite le patate e fatele insaporire per qualche minuto mescolando.
  3. Tritate con il mixer le foglie del rosmarino e miscelatele con il pangrattato. Versate il composto sulle patate e mescolate il tutto a fuoco spento per amalgamare in modo omogeneo gli ingredienti.
  4. Continuate la cottura in un forno preriscaldato a 180° per circa 15 minuti.
  5. Togliete dal forno le patate al curry, salatele e servitele calde.

Lenticchie al curry

Questa che vi presentiamo è una versione rivista ed "italianizzata" del famoso piatto indiano Dal (oppure dhal, dahl, o daal). La ricetta è molto semplice da preparare e non richiede particolari attenzioni. È un contorno piccante dal sapore forte e dal profumo intenso e che ben si accompagna con del riso bollito. Per quanto riguarda il peperoncino ed il curry è impossibile indicare una quantità certa perché dipende dalla qualità del prodotto usato, per cui regolatevi in base alla vostra esperienza e ai vostri gusti; tenete solo presente che lo yogurt tende ad attenuare i sapori.

Ingredienti (per 4 persone):

  • 250 gr di lenticchie di Castelluccio
  • 1 barattolo da 400 gr di pomodori pelati a pezzetti
  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • 3 spicchi d’aglio
  • 3 peperoncini
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaio e ½ di curry "mild" (mediamente forte)
  • 150 gr di yogurt bianco intero
  • coriandolo q.b.
  • paprica q.b.

Preparazione:

  1. Sciacquate le lenticchie sotto ad un getto d’acqua fredda quindi lessatele per circa 30 minuti (volutamente i tempi sono più lunghi del normale perché si vuole far sciogliere parte delle lenticchie in modo da rendere il piatto cremoso). A fine cottura, se necessario, togliete parte dell’acqua in eccesso.
  2. Mentre le lenticchie si lessano, pulite il gambo di sedano e la carota e tagliateli a pezzettini.
  3. Spellate  gli spicchi d’aglio e, se non volete farli disperdere nella pentola, sistemateli insieme ai peperoncini in un filtro in acciaio a palla per il tè oppure in una garza legata con del filo.
  4. Aggiungete alle lenticchie l’aglio, il peperoncino, i pomodori a pezzetti, il sedano e la carota, il curry, la paprica e spolverizzate il tutto con un po’ di coriandolo. Lasciate sobbollire per almeno altri 30 minuti mescolando e facendo attenzione, specie nella fase finale, a non far attaccare le lenticchie al fondo del tagame. Quando la pietanza avrà raggiunto la compattezza desiderata, aggiungete lo yogurt, amalgamatelo alle lenticchie e lasciate cuocere il tutto per un altro minuto o due.
  5. Servite le lenticchie al curry fumanti.

Gamberetti al curry

Ingredienti (per 6 persone):

  • 500 gr di gamberetti sgusciati surgelati
  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • 1 scatola di fagioli cannellini lessati (il classico barattolo da 400 gr)
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 2 cucchiaini di curry "mild" (mediamente forte)
  • sale e pepe q.b.

Preparazione:

  1. Scongelate i gamberetti e sciacquateli bene.
  2. Lessate i gamberetti in acqua salata per circa 10 minuti; scolateli e lasciateli asciugare.
  3. Pulite il sedano e la carota e tagliateli a pezzettini; private i fagioli cannellini del liquido di cottura.
  4. In una insalatiera amalgamate i gamberi con i fagioli, il pezzettini di sedano e carota e conditeli con olio, sale e curry.
  5. Lasciateli riposare per almeno mezzora per farli insaporire; quindi serviteli spolverizzandoli con del pepe nero macinato al momento.

Gamberetti al curry

I gamberetti al curry con fagioli cannellini, sedano e carota.