Andar per olio e per cultura in … Sabina

Domenica 22 novembre ho partecipato con il mio Silver Wing Honda ad una bella iniziativa dell'Associazione Turistica Pro Loco Montebuono per promuovere il territorio: andar per olio e per cultura in … motocicletta; ed io ci aggiungo … ammirando la stupenda terra Sabina e gustandone i prodotti tipici Sabina

Non avevo mai visitato la zona e sono rimasto impressionato dalla bellezza dei luoghi ricchissimi di storia millenaria Olio Montebuono

Il programma – rispettato nei dettagli – prevedeva appuntamento e raggruppamento alle ore 9.00 presso il piazzale del Santuario di S. Maria della Lode – Vescovio di Torri in Sabina (RI), con colazione e visita al Santuario ed agli adiacenti scavi di "Forum Novum". Sono arrivato in orario dopo aver percorso un lungo tratto di strada in prossimità della Valle del Tevere con una nebbia abbastanza fitta, che poi verso le 10 si è diradata lasciando spazio ad un bel sole che ci ha accompagnato per il resto della giornata.

Dopo aver gustato un buon caffè caldo con qualche pasticcino offerto dagli organizzatori ci è stato possibile visitare gli scavi accompagnati da una guida che ce ne ha illustrato la storia.

Alle 10.30, "scortati" da staffette della zona, con una breve passeggiata tra le colline circostanti abbiamo raggiunto in gruppo (un serpentone direi, visto che eravamo più di 50 moto) il frantoio "Olio Sapora" di Tarano dove è stato possibile gustare bruschette condite con olio extra vergine d'oliva novello DOP Sabina e broccoli con pastella fritti Cultura Sabina

Dopo aver consumato lo spuntino ed osservato alcune fasi della produzione dell'olio ci siamo rimessi in sella per raggiungere Fianello di Montebuono, antico bellissimo borgo dove abbiamo potuto assaggiare – ancora caldo, appena sfornato – uno squisito pane schiacciato cotto a legna in un forno del '400 accompagnato da salami e formaggi locali.

Il borgo mi ha veramente impressionato con la sua bellezza; abbandonato da quasi tutti gli abitanti dopo la guerra ha un fascino del tutto particolare: vicoli stretti da cui si ammirano stupendi panorami, architettura antica, angoli che sapienti ristrutturazioni hanno riportato all'antico splendore … in poche parole un luogo assolutamente da non perdere e da visitare con calma per ammirarne i tanti particolari!
Immagini, notizie storiche, informazioni turistiche e particolari relativi al progetto di recupero dell'abitato sono disponibili anche nel sito "Il Borgo di Fianello".

Con una breve camminata di qualche centinaio di metri abbiamo raggiunto la chiesa di Santa Maria di Fianello del XII secolo … da rimanere incantati! Un luogo dove si respira un'atmosfera indescrivibile; vi rimando alle immagini che solo in parte riescono a rendere l'idea del fascino unico di questo luogo.

Terminata la visita a Fianello ci siamo avviati verso il Frantoio Minicucci Cairo di Montebuono dove ci è stato offerto un pranzo all'aperto (la giornata era stupenda con temperatura perfetta) con bruschetta, falloni [una specie di calzone con ripieno di verdure], frittelli, salsicce, trippa con pecorino, vino, acqua … insomma ogni ben di Dio preparato, condito e/o fritto con olio extra-vergine d'oliva DOP sabino!

Ma come da titolo … non poteva mancare nel pomeriggio un'altra po' di cultura e così abbiamo potuto assistere nella chiesa di San Pietro ai Muricento di Montebuono ad un concerto dove dei bravi giovani musicisti locali hanno eseguito brani classici, jazz e persino moderni di Pink Floyd, Genesis e Morricone.

Dopo il concerto ho lasciato Montebuono per far ritorno a casa; ho raggiunto in pochi minuti l'autostrada e poi verso i Castelli Romani; ho impiegato poco più di un'ora: come già detto la zona non è distante da Roma ed è servita da strade scorrevoli che si percorrono rapidamente.

Mi congratulo pubblicamente con la Pro Loco e l'Amministrazione di Montebuono per la perfetta organizzazione della manifestazione; grazie a questa iniziativa ho potuto scoprire una zona, tra l'altro comodamente raggiungibile, che offre veramente tante attrazioni turistiche e che consiglio caldamente a tutti di visitare.

La manifestazione è annuale; questa è la locandina del 2012:

Attenzione: causa cattive previsioni meteo la manifestazione è stata rinviata a domenica 25 novembre 2012

Andar per olio e per cultura

 

 

Tutte le foto sono disponibili su Flickr, anche per il download  😉