Giro al buio

Lo scorso weekend ho fatto un lungo giro di due giorni con un gruppo di amici romani del CCMotorday. È stata una lunga e bella gita fatta in allegria, purtroppo il clima non è stato dei migliori e, anche se non ci siamo bagnati, abbiamo preso un bel po' di freddo.

Per scherzo, nel forum di Motoraduni.org (altro gruppo a cui sono iscritto per partecipare alle Radunantidi) ho raccontato la gita così:

Dunque, la mukka latrava nel pollaio, allora le ho detto: senti porko, vuoi che ti porto a passeggio?

Mi ha scodinzolato, ha abbaiato, e così l'ho portata a trottarellare prima tra le bufale in Campagnia, e poi una galoppata nella terra del basilico (Basilicata).

Faceva un caldo tremendo ed allora gli ho detto (durante il racconto cambia sesso) … senti vacca, ti va di sg(r)assare su per le montagne 'a prendere un Po (fiume) di freddo e/o neve? 
Como, si?
OKI, vadi, Pietrapertosa ci attende!

Che dire, quasi 1000 km di "pascolo" in due giorni: mare, monti, sole, neve, freddo, vento, acqua e rock&roll

In obs mukka we trust
Obs mukka do it better
Join The Obs Mukka And See The World => JTOMASTW 

Dunque, alla fine è tutto vero … perché ci siamo messi in viaggio la mattina presto del sabato e, dopo aver percorso la Fettuccia di Terracina e fatto un paio di soste foto-caffè, ci siamo fermati a pranzo a Mondragone da dove siamo ripartiti in ritardo nel pomeriggio a causa di un piccolo inconveniente tecnico capitato alla moto di un partecipante.

E così siamo arrivati tardi a Pietrapertosa (PT) sotto una leggerissima nevicata; era buio pesto e faceva freddo e gli ultimi chilometri di strada in salita piena di tornanti non sono stati per niente piacevoli … ma Mukka invece sembrava gradire e grazie al suo generoso propulsore dalla coppia mostruosa in pratica sono salito utilizzando solo una marcia.

Ci siamo ristorati e riposati in un'ottimo albergo a conduzione famigliare; la mattina seguente visto che, nonostante le previsioni ed i bollettini meteo indicassero sole e temperature miti, il cielo era completamente coperto, abbiamo deciso di rinunciare alle visite programmate nella zona e di prendere la strada del ritorno: solo quando siamo arrivati dalle parti di Salerno è iniziato il disgelo grazie ad un tiepido sole!

Ma non era ancora finita, perché ci siamo diretti verso Avellino per il pranzo che era stato prenotato in un bel ristorante, … ma ubicato sul Montevergine dove siamo giunti  accompagnati da leggero nevischio!

E basta !!!! La neve ci ha veramente perseguitato, tanto da costringerci a prendere l'autostrada per tornare velocemente a casa.

Commenti vari:

  • In Campania la munnezza è accumulata esattamente come prima; solo che adesso non se ne parla più!
  • L'autostrada che collega la Salerno-Reggio Calabria a Potenza è l'ideale per provare una moto … perché è praticamente deserta.
  • Carina la Basilicata, nonostante il tempo brutto ho potuto apprezzare dei bei paesaggi: dovrò tornarci in estate! E poi se vi piacciono le emozioni forti a Pietrapertosa potete provare il "Volo dell'Angelo".
  • Adesso capisco perché le moto da turismo BMW sono famose: dopo una giornata in moto ero riposato e per niente indolenzito; m'è bastato alzare (elettricamente, grazie all'apposito pulsante) il parabrezza per avere una protezione "totale".
    Inoltre le sospensioni sono veramente favolose in quanto garantiscono sempre un comfort di viaggio eccezionale. Risparmioso il motore (20 km con un lt) e vibrazioni appena percepibili, ma solo intorni a 4000RPM, poi nulla!
  • In queste gite si mangia troppo, e così sto ingrassando di nuovo! Ogni pasto sembra un rinfresco di matrimonio: si comincia con l'antipasto e dopo varie  doppie portate di primi e secondi si finisce sempre con dolce, caffé ed ammazza caffé.
  • La Mukka è sprovvista di termometro, e così l'ho ordinato da Clocks4Bikes.com. Perché un termometro? Semplice: mi hanno detto che abbiamo viaggiato anche con -4° !

Tutte le foto sono disponibili su Flickr, anche per il download  😉