Calamaretti alla veneta

Ingredienti (per 6 persone):

  • 1,2 kg di calamaretti
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 4 filetti di acciuga
  • 30 gr di lardo
  • 50 gr di pangrattato
  • ¼ di lt di vino bianco
  • 4 cucchiai di olio di oliva
  • sale e pepe q.b.

Preparazione:

  1. Pulite i calamaretti liberandoli degli occhi e dei becchi, poi sciacquateli con cura.
  2. Tritate assieme e finemente: cipolla, aglio, prezzemolo, acciughe e lardo, poi unite il pangrattato ed un po’ di vino bianco ed impastate il composto per la farcitura con molta cura in modo da amalgamare tutti gli ingredienti. Regolate di sale e pepe e, se necessario, aggiungete altro vino fino ad ottenere un composto morbido, ma compatto.
  3. Con delicatezza, riempite le sacche dei calamaretti con il composto.
  4. Scaldate l’olio in una padella e quando ben caldo unite i calamaretti farciti; rigirateli in modo da farli rosolare uniformemente, poi bagnateli con il vino e lasciatelo sfumare.
  5. Servite i calamaretti alla veneta caldi umettandoli con un po’ del loro sughetto.

Calamaretti alla napoletana

Ingredienti (per 6 persone):

  • 1 kg di calamaretti
  • 5 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 spicchio d’aglio
  • prezzemolo (due cucchiai tritati)
  • 500 gr di pomodori pelati
  • 200 gr di olive nere
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • sale e pepe

Preparazione:

  1. Pulite i calamaretti liberandoli dagli occhi e dal becco, lavateli e tagliateli a pezzetti.
  2. Tritate l’aglio ed il prezzemolo; tagliate i pomodori pelati a pezzetti. Denocciolate le olive e tagliatele a rondelle fini.
  3. In un tegame, possibilmente di terracotta, soffriggete nell’olio l’aglio, quindi unite i calamaretti e fateli rosolare. Bagnate con il vino bianco e fatelo evaporare a fuoco vivo. Aggiungete la polpa di pomodoro e le olive, regolate di sale e pepe e lasciate sobbollire per circa ½ ora. Aggiungete acqua, se necessario, per ultimare la cottura. Poco prima del fine cottura spolverizzate con il prezzemolo tritato.
  4. Serviteli caldissimi.

Come sempre, a piacere, è possibile aggiungere al soffritto del peperoncino.