Windows 10: proteggere con password file o cartelle

In un nuovo PC con Windows 10, o con qualsiasi altra versione di Windows, ci sono un paio di cose da fare prima di iniziare ad utilizzarlo. Ovviamente, scaricare i programmi preferiti è una delle cose che molti sanno fare, ma ce ne sono altre altrettanto importanti a cui bisognerebbe prestare attenzione, specialmente se il PC contiene informazioni sensibili come foto personali, video, dati bancari o qualsiasi altra cosa che si vuole mantenere privata.

Per tutelare la privacy e tenere al sicuro i documenti a volte conviene proteggere le cartelle con una password. Se c’è questa necessità, ma non si sa come mettere la password ad una cartella basterà seguire le semplici istruzioni di seguito riportate.

Ovviamente, c’è sempre la possibilità di non condividere il PC con altri, ma visto che ormai i PC sono quasi sempre collegati ad internet conviene comunque proteggere i file e le cartelle che contengono dati “sensibili” con una password.

Ci sono vari modi per farlo, e se si è interessati a scoprire che cosa bisogna fare per proteggere con la password una cartella conviene perdere qualche minuto e seguire questo breve tutorial che illustrerà come bloccare con password tutto ciò che si vuole mantenere “privato”, e allo stesso tempo condividere il PC con altri senza preoccuparsi troppo.

Iniziamo dal metodo che forse interessa più persone, e cioè proteggere con password file e cartelle nella versione base di Windows 10 … la Home!

È possibile proteggere con password una cartella in Windows 10 creando un semplice file batch (noto anche come file BAT). Non serve essere un esperto per farlo, ma prima di procedere è bene conoscere alcune informazioni sul file batch: in parole semplici, un file batch è solo un file di testo che può automatizzare alcuni normali processi nel PC riducendo così il tempo necessario per fare qualcosa.

OK, possiamo procedere con i passaggi da seguire per nascondere file o cartelle.

  • Creare una cartella ed assegnarli un nome a piacere.
  • Fare doppio clic sulla cartella per aprirla, quindi all’interno della cartella, fare clic con il pulsante destro del mouse sullo spazio vuoto e selezionare Nuovo>Documento di testo.
  • Assegnate un nome a vostro piacere al documento di testo ed aprilo con il “Blocco note”

ATTENZIONE: dovete aprirlo SOLO con il blocco note, e non con Word o altri programmi di scrittura!

  • Incollate il codice sottostante:
cls

@ECHO OFF

title Folder Locker

if EXIST "Control Panel.{21EC2020-3AEA-1069-A2DD-08002B30309D}" goto UNLOCK

if NOT EXIST Locker goto MDLOCKER

:CONFIRM

echo Sei sicuro di voler bloccare la cartella? (Y=yes / N= no)

set/p "cho=>"

if %cho%==Y goto LOCK

if %cho%==y goto LOCK

if %cho%==n goto END

if %cho%==N goto END

echo Invalid choice.

goto CONFIRM

:LOCK

ren Locker "Control Panel.{21EC2020-3AEA-1069-A2DD-08002B30309D}"

attrib +h +s "Control Panel.{21EC2020-3AEA-1069-A2DD-08002B30309D}"

echo Cartella bloccata

goto End

:UNLOCK

echo Inserisci la password per sbloccare la cartella

set/p "pass=>"

if NOT %pass%==12345 goto FAIL

attrib -h -s "Control Panel.{21EC2020-3AEA-1069-A2DD-08002B30309D}"

ren "Control Panel.{21EC2020-3AEA-1069-A2DD-08002B30309D}" Locker

echo Cartella sbloccata!

goto End

:FAIL

echo Password errata

goto end

:MDLOCKER

md Locker

echo Cartella protetta creata con successo

goto End

:End
  • Trovate la riga che contiene if NOT %pass%==12345 goto FAIL e sostituite 12345 con una password a vostra scelta.
  • Dal menu “File” in alto a sinistra del Blocco Note scegliete “Salva con nome” e nella finestra di dialogo che si aprirà nel campo “Nome file” inserite il nome che desiderate con l’estensione .bat (ad esempio Pippo.bat); nel campo “Salva come” scegliete “Tutti i file (*.*)” e le campo “Codifica” selezionate “ANSI”. Una volta fatto tutto ciò cliccate sul pulsante “Salva”.
  • Fate doppio click sul file .bat che avete appena salvato e vedrete comparire una cartella denominata “Locker”. Questa è la cartella protetta con Password e nella quale potete salvare i documenti che volete mantenere “privati”, o comunque non alla portata di tutti.
  • Per bloccare la cartella cliccate nuovamente due volte sul file .bat e nella schermata nera che apparirà inserite Y e poi premete “Invio” sulla tastiera. La cartella “Locker” scomparirà dalla vista.
  • Per far riapparire la cartella è necessario cliccare due volte sul file .bat ed inserire la Password che avete scelto.
  • Una volta che avete verificato il funzionamento della cartella protetta con password potete eliminare il file .txt utilizzato per creare il file .bat

Nota: questa procedura è valida anche per le versioni di Windows più vecchie, come la 7 ad esempio.

AVVERTENZA: i file .bat sono facilmente leggibili e quindi l’utilizzo del file .bat NON offre un grande livello di protezione, e perciò può essere utile per nascondere i file personali solo ad occhi indiscreti non particolarmente esperti di computer.

Per raggiungere un buon grado di sicurezza è opportuno trasformare il suddetto file .bat in un file .exe utilizzando un programma gratuito come Advanced BAT to EXE Converter facilmente reperibile in internet. La procedura per la creazione della cartella “Locker” rimarrà invariata utilizzando il file .exe.

Se invece volete garantirvi una maggiore sicurezza potete utilizzare il servizio GRATUITO offerto da AXcrypt  oppure scaricare uno dei tanti programmi per comprimere i files in formato .zip proteggendoli con password (ad esempio 7-zip), o meglio ancora usare un mix dei metodi suddetti.

I sistemi operativi Windows 10 Pro ed Enterprise invece incorporano un sistema di crittografia per cui è possibile proteggere files e cartelle senza utilizzare software o altre soluzioni di terze parti.

Crittografia files Windows10