Sciachimisti

Sciachimisti è un nuovo termine che si sta rapidamente diffondendo nel web italiano.

Non so da chi sia stato coniato, ma ormai viene usato un po’ da tutti per identificare i sostenitori della teoria delle scie chimiche (in inglese chemtrails) su di cui ho già scritto qualcosa pochi giorni dopo averle "scoperte".

Riparlo di questo argomento mal volentieri, sono infatti convinto che chiunque abbia un briciolo di cervello insieme ad elementari conoscenze scientifiche o voglia d’informarsi sia in grado di capire che le scie chimiche sono soltanto una colossale bufala creata ad arte per far girare un certo tipo di "business".

Ma torniamo a noi e vediamo di conoscere meglio questi soggetti che, imperversando sul web, in televisione e sui giornali, diffondono l’ennesima follia complottistica con lo scopo apparente (quello vero è un altro, lo svelerò alla fine Il vero scopo degli sciachimisti ) di vendere libri, Dvd e gadget vari a sprovveduti e creduloni acquirenti.

CHI SONO

In genere gli sciachimisti nutrono dubbi su tutto e sono affascinati dal "mistero"; per tali motivi partecipano attivamente a tutte le discussioni riconducibili al complottismo che, com’è noto, spazia da teorie strampalate sugli sbarchi lunari, all’11 settembre, agli UFO per finire al morbo o sindrome di Morgellons.

Basta leggere qualche forum o blog (anche questo Purtroppo gli sciachimisti sono arrivati anche qui ) per capire subito che hanno veramente un caratteraccio e che sono molto inclini ad usare toni minacciosi ed offese personali (atteggiamento tipico di chi non ha argomentazioni a supporto delle proprie idee).

In genere non hanno alcuna preparazione scientifica, ne la voglia d’informarsi, tanto che presentano quotidianamente come eventi "strani" effetti atmosferici noti da secoli.
Rispondono a precise domande sempre vagamente ed in genere fornendo links a documentazione riconducibile a loro, oppure a fonti che non c’entrano nulla con la discussione in atto: in poche parole cercano sempre di eludere i quesiti.

Ma la loro caratteristica principale, quella che li identifica in maniera inequivocabile, è l’uso continuativo di due termini:

  • "disinformatore" e
  • "debunker".

Sul primo c’è poco da dire, è la solita storia del bue che da del cornuto all’asino sciachimista disinformatore .
Sciachimisti che non riescono a produrre un solo elemento verificabile a supporto della loro teoria che danno del "disinformatore" a chiunque smantelli le loro ipotesi farneticanti portando valide e riconosciute spiegazioni scientifiche (quindi un debunker).

Il secondo termine “debunker” proviene dal verbo “debunk” e letteralmente significa “ridimensionare" o "smascherare"; quindi un debunker "is an individual who strongly believes that certain claims are false, exaggerated, unscientific or pretentious and therefore discredits and exposes them" [testo copiato da Wikipedia]; sul perché lo usino in maniera dispregiativa non ne ho la più pallida idea: forse ha iniziato il primo e poi tutti come pecore gli sono andati dietro Le scie chimiche fanno male (agli sciachimisti) .

CHE COSA FANNO

Devo però riconoscere agli sciachimisti che nel campo della comunicazione sono veramenti bravi Ottimi comunicatori.
Con pazienza cercano informazioni da poter adattare ai lori scopi, spulciano documenti anche vecchissimi alla ricerca di singole frasi da citare nei loro "proclami" e soprattutto mantengono sempre viva l’attenzione sull’argomento seguendo il motto: nel bene o nel male, purché se ne parli.

Quando non trovano materiale adatto ai loro scopi non si fanno scrupoli e "taroccano" quello disponibile (non riconoscono il copyright) con il solo scopo di creare video e foto ad alto impatto visivo che poi distribuiscono utilizzando canali come Youtube o Flickr infischiandosene altamente del ridicolo a cui si sottopongono tutte le volte (praticamente sempre) che vengono pizzicati.

La loro forza consiste infatti solo nella capacità di "fare breccia", nell’inculcare il dubbio nella massa delle persone che, specie in Italia, purtroppo ha conoscenze scientifiche veramente insufficienti tanto che "abbocca" a qualsiasi cosa venga presentata dai media Che pena, abboccano agli sciachimisti .

Ovviamente, così facendo, si espongono a critiche e smentite giornaliere, ma se ne fregano e continuano imperterriti per la loro strada ben coscienti che quello che conta (perché rimane impresso nella mente della gente) è la "notizia", e non la smentita.

Ma come possono evitare i commenti negativi ai loro lavori? Facile: siccome è tutta gente che mal sopporta i confronti democratici, applicano la censura preventiva. Provate ad inserire un commento negativo ad un loro filmato o blog: non vi sarà permesso perché ….. "La moderazione dei commenti è stata attivata. Tutti i commenti devono essere approvati dall’autore" [copiato da un loro blog].

Volutamente non ho inserito link ad esempi; chi è interessato a verificare quanto affermo non avrà difficoltà a trovarli.

PERCHÈ SOSTENGONO LA TEORIA DELLE SCIE CHIMICHE

La cosa più preoccupante sono però i motivi che li spingono a sostenere simili strampalate teorie.
Oltre a vendere libri, giornali, Dvd, talismani e simili il loro stimolo principale è la necessità di apparire, di diventare dei guru nel loro campo, di avere dei seguaci.

Sono arrivati ad inventarsi un progetto supersegreto farlocco per controllare il clima terrestre solo per ricavarsi quello spazio che nella vita comune non sono riusciti a trovare.

A questo servono le "scie chimiche"; create dalla mente di qualche paranoico il loro scopo è solo quello di dare notorietà a dei signor "Nessuno".

I risultati del sondaggio sulle scie chimiche