Crema di fave e piselli

Ingredienti (per 4 persone):

  • 600 gr di fave fresche
  • 500 gr di piselli freschi
  • 1 lt di brodo vegetale
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 4 foglie di salvia
  • 1 cipolla piccola
  • sale e pepe q.b.
  • pane o crakers q.b.

Preparazione:

  1. Sbucciate e tritate finemente la cipolla, poi fatela appassire a fuoco basso in una casseruola con l’olio.
  2. Sgranate le fave, sbucciatele ed unitele al soffritto per farle insaporire per 5 minuti.
  3. Nel frattempo, sgranate anche i piselli e sciacquate le foglie di salvia.
  4. Unite i piselli e le salvia alle fave, bagnate con il brodo e lasciate cuocere per 20 minuti a fuoco medio mescolando di tanto in tanto.
  5. Nell’attesa, se avete deciso di utilizzare il pane, abbrustolitelo nel forno.
  6. Usando un mixer, frullate il tutto in modo da ottenere una crema omogenea; salatela e pepatela secondo i vostri gusti.
  7. Servite la crema di fave e piselli ben calda insieme al pane abbrustolito o ai crakers.

Tortiglioni carciofi e fave

Ingredienti (per 4 persone):

  • 400 gr di tortiglioni
  • 4 carciofi
  • 500 gr di fave fresche
  • 1 spicchio di aglio
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • 1 mestolo di brodo vegetale
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • maggiorana q.b.
  • 1 limone
  • sale e pepe q.b.

Preparazione:

  1. Acidulate l’acqua di una ciotola con il succo del limone.
  2. Mondate e pulite i carciofi, poi tagliateli a spicchi e metteteli a bagno nell’acqua acidulata.
  3. In una padella fate inbiondire l’aglio nell’olio, quindi unite i carciofi (che avrete scolato ed asciugato) e lasciateli rosolare a fuoco vivace per qualche minuto. Bagnate con il vino e fatelo sfumare.
  4. Nel frattempo, aprite i baccelli delle fave e sgranateli; eliminate il picciolo/escrescenza delle fave.
  5. Unite le fave e la maggiorna ai carciofi, aggiungete il mestolo di brodo e lasciate cuocere a fuoco basso per 15 minuti circa. Mescolate di tanto in tanto, salate e pepate e poco prima del fine cottura aggiungete anche il prezzemolo tritato.
  6. Lessate i tortiglioni in abbondante acqua salata, scolateli al dente, tuffateli nella padella con il condimento e saltateli solo il tempo necessario per amalgamarli.
  7. Servite i tortiglioni con carciofi e fave caldi, spolverizzandoli a piacere con il vostro formaggio grattugiato preferito.

Zuppa di fave e lattuga

Ingredienti (per 4 persone) :

  • 400 gr di fave sgranate
  • 1 cespo di lattuga
  • 1 cipolla
  • 50 gr di pancetta stesa
  • 1 pomodoro maturo
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 lt di brodo vegetale (oppure 1 dado)
  • ½ bicchiere di vino bianco secco
  • foglioline di menta
  • 50 gr di pecorino grattugiato

Preparazione:

  1. Scottate le fave ed il pomodoro in acqua bollente per qualche minuto; scolatele e freddatele sotto l’acqua fredda, poi sbucciatele per eliminare la pellicina. Togliete la pelle ed i semi al pomodoro e tagliatelo a pezzetti.
  2. Lavate la lattuga e tagliatela a listarelle non troppo piccole.
  3. Sbucciate e tritate la cipolla.
  4. In una casseruola fate rosolare la pancetta tagliata a dadini piccoli con l’olio e la cipolla e, quando saranno dorate, versate un po’ di vino e fatelo sfumare.
  5. Quando il vino sarà evaporato aggiungete le fave, la lattuga ed il pomodoro a pezzi. Mescolate per fare insaporire e poi aggiungete il brodo vegetale (oppure versate 1 lt di acqua calda ed aggiungete il dado) e lasciate sobbollire per circa 20 minuti. Mescolate di tanto in tanto e poco prima del fine cottura regolate di sale come necessario.
  6. Servite la zuppa di fave e lattuga ben calda profumandola con qualche fogliolina di menta e spolverizzandola a piacere con pecorino grattugiato e pepe macinato al momento. Accompagnatela con dei crostini di pane e, a piacere, aggiungete a crudo un filo d’olio (magari piccante Olio piccante sulla zuppa di fave e lattuga ) .

Zuppa di fave e bieta

Ingredienti (per 4 persone):

  • 200 gr di fave secche
  • 500 gr di bieta
  • 1 salsiccia
  • 30 gr di pancetta affumicata
  • 1 cipolla piccola
  • 1 cucchiaio di olio
  • un po’ di vino (meno di mezzo bicchiere)
  • 2 cucchiai di pecorino grattugiato ( o parmigiano, secondo i gusti )
  • peperoncino tritato q.b.
  • menta in foglie (anche secca) q.b.
  • sale e pepe q.b.
  • qualche fetta di pane raffermo

Preparazione:

  1. Fate ammollare le fave secche in acqua fredda per almeno 12 ore.
  2. In una casseruola preparate un soffritto con la cipolla tritata finemente, la salsiccia sgranata, la pancetta tagliata a dadini, il peperoncino tritato e l’olio. Quando gli ingredienti si saranno dorati bagnateli con un goccio di vino e fatelo sfumare.
  3. Sciacquate le fave e poi versatele nella casseruola insieme ad un litro d’acqua; incoperchiate e lasciate sobbollire par almeno 1 ora e comunque fino a quando le fave inizieranno a disfarsi. Mescolate di tanto in tanto ed unite anche la menta per profumare la zuppa. Se necessario, aggiungete un po’ d’acqua calda.
  4. Nel frattempo mondate e lavate la bieta e tagliatela a pezzi non troppo grandi.

La bieta modata, lavata e tagliata

  1. Quando le fave sono cotte, senza toglierle dalla pentola, frullatele con un mixer per ottenere una crema.

La crema di fave

  1. Aggiungete anche la bieta e continuate la cottura per ulteriori 30 minuti circa (anche la bieta dovrà iniziare a disfarsi). Spegnete il fuoco e lasciate riposare la zuppa per qualche minuto.

La bieta aggiunta alla zuppa di fave

La zuppa di fave e bieta pronta

  1. Tagliate il pane raffermo a dadini ad abbrustolitelo (in forno o in padella).
  2. Servite la zuppa di fave e bieta calda, ma non bollente, insieme ai dadini di pane e spolverizzandola con il formaggio grattugiato ed il pepe macinato al momento.

Crema di fave (incapriata)

Ingredienti (per 6 persone):

  • 500 gr di fave secche
  • 500 gr di cicoria (meglio se selvatica)
  • olio extravergine d’oliva
  • sale

Preparazione:

  1. Mettete le fave a bagno in acqua per almeno 12 ore, quindi sistematele in una pentola e ricopritele di acqua salata; cuocetele a fuoco molto basso fino a farle disfare in modo da ottenere una crema.
  2. Pulite e lavate la cicoria e lessatela in abbondante acqua salata. Quando cotta, scolatela e tritatela.
  3. Unite la cicoria alla crema di fave e mescolate bene.
  4. Servite la crema caldissima con un filo di olio versato "a crudo" (consigliamo vivamente dell’olio santo piccante)

Suggeriamo di mettere alcuni pezzetti di pane abbrustolito sul fondo dei piatti individuali e poi di coprirli con la crema di fave Crema di fave con il pane abbrustolito

Moscardini con fave e patate

Ingredienti (per 4 persone):

  • 500 gr di moscardini
  • 250 gr di fave (sgusciate fresche o surgelate)
  • 300 gr di patate novelle
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 cipolla
  • 1 peperoncino tritato
  • sale

Preparazione:

  1. Strofinate con vigore le patate novelle con un canovaccio in modo da rimuovere la buccia, se necessario aiutatevi con un pelapatate. Lessatele per 10 minuti, quindi scolatele e lasciatele asciugare.
  2. Sbollentate le fave in acqua salata per circa 8 minuti.
  3. Tritate finemente la cipolla e fatela appassire in un tegame con l’olio ed il peperoncino.
  4. Pulite i moscardini eliminando le sacche, i becchi e gli occhi (forse conviene farli pulire dal pescivendolo Pulire i moscardini non è semplice. ), lavateli ed asciugateli.
  5. Infarinate i moscardini ed uniteli al soffritto facendoli colorire a fuoco vivo. Bagnate i moscardini con il vino bianco e lasciatelo evaporare.
  6. Aggiungete le patate, le fave, il rametto di rosmarino, abbassate il fuoco e fate cuocere per circa 20 minuti. Salate, mescolate di tanto in tanto e serviteli caldi.

Non gradite le fave? Sostituitele con i piselli, ma al posto del rosmarino utilizzate il prezzemolo.