Risotto al radicchio e gorgonzola

Ingredienti (per 2 persone):

  • 160 gr di riso Arborio
  • 80 gr di radicchio di Chioggia
  • 80 gr di gorgonzola
  • 30 gr di burro
  • 25 gr di cipolla
  • ½ lt di brodo di carne
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • ½ bicchiere di vino rosso
  • sale q.b.

Preparazione:

  1. Mondate il radicchio, lavatelo e tagliatelo a striscioline piccole.
  2. Tritate la cipolla.
  3. In un tegame fate appassire la cipolla nel burro.

La cipolla appassita nel burro

  1. Quando la cipolla è appassita aggiungete il radicchio e bagnate il tutto con vino rosso. Lasciate cuocere a fuoco basso e con coperchio fino a che il vino non è quasi completamente evaporato.

La cottura del radicchio per il risotto

  1. Aggiungete il riso e fatelo tostare per 1 – 2 minuti.

La tostatura del riso

  1. Iniziate a bagnare con il brodo caldo e lasciate cuocere il riso.
  2. Circa 3 minuti prima del fine cottura aggiungete il gorgonzola e fatelo sciogliere mescolandolo con cura per amalgamarlo agli altri ingredienti.
  3. Spegnete il fuoco, aggiungete il parmigiano e mantecatelo.

Il risotto al radicchio e gorgonzola mantecato con il parmigiano

  1. Servite il risotto al radicchio e gorgonzola ben caldo.

Il risotto al radicchio e gorgonzola

Vi proponiamo anche una videoricetta che illustra la preparazione del piatto; rispetto alla nostra ricetta ci sono delle piccolissime differenze, ma sostanzialmente la procedura è la stessa risotto al radicchio e gorgonzola .

Sedanini al radicchio

Ingredienti (per 3 persone):

  • 300 gr di sedanini
  • 300 gr di radicchio rosso di Verona
  • 100 gr di pancetta affumicata
  • 30 gr di cipolla
  • 3 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • 200 ml di panna vegetale
  • sale e pepe q.b.

Preparazione:

  1. in una padella con l’olio fate rosolare la pancetta tagliata a dadini. Quando la pancetta sarà leggermente dorata aggiungete la cipolla tritata.

La rosolatura della pancetta e della cipolla

  1. Quando la cipolla e la pancetta sono ben rosolate bagnate con il vino bianco e lasciatelo sfumare.

La pancetta e la cipolla rosolata

La pancetta e la cipolla insaporita con il vino

  1. Nel frattempo mondate il radicchio togliendo la parte bianca (la costa) centrale, poi sciacquatelo.

La pulitura del radicchio

  1. Unite il radicchio alla pancetta con la cipolla e lasciatelo appassire a fuoco basso. Dopo qualche minuto aggiungete anche la panna, mescolate per amalgamare gli ingredienti e lasciate sobbollire per qualche minuto in modo da far addensare il sugo. Regolate di sale.

Il sugo al radicchio pronto

  1. Lessate i sedanini in abbondante acqua salata, scolateli al dente e saltateli per un paio di minuti nella padella con il sugo mescolandoli.
  2. Servite i sedanini al radicchio spolverizzandoli con del parmigiano grattugiato e del pepe macinato al momento.

Tagliatelle al radicchio e provola

Ingredienti (per 4 persone):

  • 500 gr di tagliatelle all’uovo fresche (oppure 250 gr secche)
  • 150 gr di radicchio rosso
  • 150 gr di provola affumicata (o scamorza)
  • 100 gr di bacon (o pancetta affumicata) in un’unica fetta
  • 2 cucchiai di pinoli
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale e pepe q.b.

Preparazione:

  1. Mondate il radicchio, lavatelo e tagliatelo a striscioline.
  2. Tagliate il bacon e la provola a cubetti piccoli.
  3. In una padella con l’olio fate soffriggre il bacon, poi aggiungete il radicchio ed i pinoli e lasciate cuocere per circa 10 minuti mescolando di tanto in tanto; regolate di sale.
  4. Nel frattempo lessate le fettuccine in abbondante acqua salata e scolatele al dente. Versatele nella padella, aggiungete la dadolata di formaggio e saltatele a fuoco vivo il tempo necessario per amalgamarle con gli ingredienti.
  5. Servite le tagliatelle con radicchio e provola affumicata ben calde spolverizzandole a piacere con del pepe macinato al momento.

Cannelloni alla trevisana

Questa ricetta fornisce le istruzioni per preparare i cannelloni alla trevisana (con radicchio e coniglio) utilizzando alcuni prodotti già pronti e facilmente reperibili nei supermercati.

Ingredienti (per 4 persone):

  • 12 cannelloni all’uovo secchi (ad esempio quelli della Barilla – una confezione da 250 gr ne contiene 24)
  • 1 bel cespo di radicchio di Treviso
  • 200 gr di lombatine di coniglio (o altro taglio da dove sia possibile ricavare facilmente la polpa)
  • 100 gr di ricotta
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 70 gr di parmigiano grattugiato
  • 400 ml di besciamella già pronta
  • 20 gr di burro
  • sale e pepe q.b.

Preparazione:

  1. Disossate le lombatine di coniglio, bagnate la polpa con ½ bicchiere di vino e lasciatela marinare per qualche minuto. Scolate i pezzi di carne e tagliateli a dadini molto piccoli.
  2. In un tegame fate scaldare 1 cucchiaio d’olio, poi unite la carne di coniglio e fatela rosolare insieme all’aglio. Versate l’altro mezzo bicchiere di vino, fatelo sfumare parzialmente a fuoco vivo, poi abbassate la fiamma e lasciate cuocere per circa 20 minuti mescolando spesso. A fine cottura eliminate l’aglio.
  3. Lavate con cura il radicchio, poi tagliatelo e stufatelo per 10 minuti in un’altro tegame con un cucchiaio di olio, un goccio d’acqua ed un po’ di sale. Quando è pronto, unitelo al coniglio ed aggiungete la ricotta, l’uovo e metà del parmigiano. Amalgamate gli ingredienti mescolandoli accuratamente.
  4. Riempite i cannelloni con il composto preparato (i cannelloni secchi sono abbastanza "robusti", per cui non è un’operazione difficile).
  5. Inburrate una teglia e sistematevi i cannelloni, poi ricopriteli con la besciamella e spolverizzateli con il parmigiano grattugiato rimasto.
  6. Mettete la teglia in un forno preriscaldato a 200° per 40 minuti.
  7. Sfornate i cannelloni alla trevisana, lasciateli intiepidire per qualche istante e serviteli caldi.

Il radicchio trevisano può essere sostituito con l’indivia belga: i cannelloni verranno altrettanto squisiti.

Se volete sbrigarvi ancora di più sostituite la carne di coniglio con circa 150 gr di prosciutto cotto affumicato.

Scaloppine al radicchio trevisano

Ingredienti (per 4 persone):

  • 400 gr di fettine di fesa di vitello
  • 2 cespi di radicchio di Treviso
  • 1 cipolla
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 50 gr di burro
  • 120 gr di taleggio stagionato
  • 40 gr di parmigiano grattugiato
  • farina q.b.
  • sale e pepe q.b.
  • 1 pizzico di noce moscata

Preparazione:

  1. Mondate, lavate e tagliate a striscioline il radicchio di Treviso.
  2. Tritate la cipolla e fatela appassire in una padella con i due cucchiai d’olio senza farla colorire, poi unite il radicchio e lasciate cuocere in modo da far evaporare l’acqua rilasciata; regolate di sale e pepe ed aggiugete anche un pizzico di noce moscata.
  3. Battete con il batticarne le fettine di vitello, infarinatele e fatele rosolare in un’altra padella utilizzando 30 gr di burro.
  4. Imburrate una pirofila e sistematevi le scaloppine, poi cospargetele con il radichio. Aggiungete anche il taleggio tagliato a dadini e spolverizzate il tutto con il parmigiano grattugiato.
  5. Disseminate sulla superficie qualche fiocchetto di burro e fate gratinare in forno preriscaldato a 220° per 6-7 minuti.
  6. Servite le scaloppine al radicchio ben calde.