La crisi dell’auto

Ascolta con webReader

Erano anni che desideravo cambiare la mia auto e così, nonostante il momento non troppo favorevole mi son detto: devi essere ottimista, devi spendere, devi fare la tua parte per aiutare il paese a superare la crisi … devi acquistare una nuova autovettura!

Avevo già rinnovato televisore, frigorifero, lavastoviglie, lavatrice, forno a microonde ed identità personale (regalandomi una bella stiratina facciale, un taglio di chiappe superflue ed un bel trapianto di capelli) e così che altro potevo fare se non acquistare una nuova e fiammante automobile?

Dopo aver fatto una breve ricerca ho capito che non era tanto importante acquistare "italiano" (in Italia ormai esiste solo 1 (UN) Gruppo che produce automobili utilizzando stabilimenti ubicati all’estero per risparmiare sulla manodopera), ma in generale consumare e spendere in modo da far "girare" il mercato.

Dopo aver notato che molti politici prediligono auto estere, in particolare AUDI, ho pensato che anch’io avrei dovuto seguire il loro esempio acquistando una bella, economica, tecnologicamente avanzata e poco inquinante autovettura di marca tedesca.

La mia scelta era caduta su una modesta berlina modello PORSCHE CAYENNE TURBO S con motore biturbo V8  da 4,8 litri capace di erogare 368 KW (500 CV) ed il cui prezzo attualmente, approfittando delle tante promozioni/svendite in atto, supera solo di poco i 114.000 euro (IVA inclusa, però).

Porsche Cayenne Turbo S

Porsche Cayenne Turbo S – Foto di clayirving

Oggi purtroppo ho scoperto che il governo ha intenzione d’introdurre una sovrattassa, una specie di "malus", di circa 500 euro sull’immatricolazione delle nuove vetture che superano una certa cilindrata, come ad esempio il Suv che volevo acquistare.

Questa decisione a mio parere è iniqua, penalizza enormemente alcuni cittadini e si rivelerà un boomerang perché si ripercuoterà negativamente sulle vendite di auto di grossa cilindrata.

Secondo voi è corretto pagare un 0,44% in più per l’acquisto di un’auto? A me sembra un’enorme ingiustizia, uno scandalo, una discriminazione inaccettabile in un paese civile!

Personalmente non ho assolutamente intenzione di sborsare altri 500 € di tasse per un’auto e così ho immediatamente cancellato l’ordine: mi terrò ancora per qualche decina di anni la mia vecchia autovettura; è una Euro 0 (forse, bohhh, va a carbone :-) ), ma inquina pochissimo … perché sta sempre ferma!