Radiatori con piselli, prosciutto cotto e panna

I radiatori sono una pasta tipica di Gragnano che grazie alla loro forma trattengono molto bene qualsiasi tipo di condimento. Noi usiamo quelli della Garofalo che tengono molto bene la cottura (9 minuti) radiatori piselli prosciutto panna .

I radiatori della Garofalo di GragnanoIngredienti (per 4 persone):

  • 320 gr di radiatori
  • 1 scatola di piselli finissimi (400gr, circa 270 gr sgocciolati)
  • 100 gr di prosciutto cotto a dadini
  • 1 confezione di panna da 200 ml (anche vegetale)
  • 30 gr di cipolla
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 3 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Preparazione:

  1. Sbucciate la cipolla e tagliatela finemente.
  2. In una piccola casseruola (meglio se di coccio) fate soffriggere a fuoco molto basso la cipolla con il prosciuttto cotto.
  3. Aggiungete i piselli sgocciolati, pochissima acqua e lasciateli sobbollire per una decina di minuti.
  4. Unite la panna e continuate la cottura a fuoco basso in modo da far addensare il sugo.
  5. Nel frattempo cuocete i radiatori e scolateli al dente.
  6. Saltateli velocemente con il sugo e mantecateli con il parmigiano.
  7. Servite i radiatori con piselli, prosciutto cotto e panna ben caldi spolverizzandoli a piacere con del pepe macinato al momento.

I radiatori piselli, prosciutto cotto e panna pronti per essere serviti

I radiatori con piselli, prosciutto cotto e panna pronti per essere serviti

Pasta alle melanzane

Questa ricetta è una versione rivista della pasta alla Norma (famoso piatto tipico siciliano). Le differenze non sono molte, ad esempio ho usato un po’ di peperoncino e parte delle melanzane fritte le ho amalgamate al sugo per far sentire meglio il sapore dell’ortaggio.

Ingredienti (per 2 persone – porzioni Jumbo):

  • 240 gr di sedanini
  • 300 gr di melanzane "lunghe"
  • 1 barattolo di pomodori a pezzi (400 gr)
  • 2 spicchi di aglio
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • olio per friggere q.b. (circa un ¼ lt)
  • 2 cucchiai di ricotta salata grattugiata
  • qualche foglia di basilico
  • sale q.b
  • peperoncino tritato q.b.

Preparazione:

  1. Mondate le melanzane, lavatele, tagliatele a rondelle spesse circa 1 cm, cospargetele con un po’ di sale grosso e lasciatele spurgare per almeno 30 minuti.

Come spurgare le melanzane

Per spurgare le melanzane è sufficiente cospargerle di sale grosso, metterle in uno scolapasta e comprimerle ….
io faccio come mostrato in figura

  1. Sbucciate l’aglio e fatelo imbiondire in una casseruola con l’olio ed il peperoncino. Quando pronto, eliminate l’aglio.
  2. Aggiungete il pomodoro e lasciatelo sobbollire per addensarlo.
  3. Dopo averle asciugate (altrimenti schizzano), friggete le melanzane; poi scolatele e mettetele in un piatto con carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.

La frittura delle melanzane

La frittura delle melanzane

  1. Quando fredde, tagliate metà delle melanzane a dadini e versatele nel sugo; salate, mescolate per farle insaporire e terminate la preparazione del sugo. A fuoco spento aggiungete qualche foglia di basilco.

Sugo e melanzane fritte

La frittura delle melanzane e la preparazione del sugo

Il sugo alle melanzane pronto

Il sugo alle melanzane pronto

  1. Lessate i sedanini in abbondante acqua salata (okkio al sale, considerate che la ricotta è saporita e che il sugo è già salato) e scolateli al dente.
  2. Condite la pasta con il sugo alle melanzane, spolverizzate il tutto con abbondante caciotta salata grattugiata e mescolate per amalgamare tutti gli ingredienti.
  3. Versate i sedanini nei piatti individuali e servite la pasta guarnendola con le melanzane fritte rimaste, qualche foglia di basilico fresco ed un’altra spolverizzata di caciotta grattugiata.

La pasta alle melanzane pronta per essere servita

Ed ecco il risultato

Pasta e fagioli ai frutti di mare

Ingredienti (per 4 persone):

  • 2 barattoli di fagioli borlotti in scatola (500 gr sgocciolati)
  • 400 gr di misto mare congelato (seppioline, calamaretti e gamberetti, vongole e cozze sgusciate)
  • 200 gr di pasta all’uovo fresca (maltagliati)
  • 30 gr di cipolla
  • 2 spicchi di aglio
  • 2 cucchiai di passata di pomodoro
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 rametto di rosmarino
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • sale e pepe nero q.b.
  • peperoncino q.b. (facoltativo)

Preparazione:

  1. Scongelate i molluschi e sciacquateli con cura.
  2. In una tegame fate imbiondire l’aglio e la cipolla, poi aggiungete il pesce e lasciatelo cuocere a fuoco basso e con coperchio per circa 40 minuti (non è necessario aggiungere acqua, sarà sufficiente quella rilasciata dai molluschi). Se gradite il piccante, unite ora il peperoncino tritato.
  3. Quando tutta l’acqua sarà evaporata bagnate con il vino bianco e fatelo sfumare. Togliete gli spicchi d’aglio. Salate secondo i vostri gusti.

I frutti di mare da unire alla pasta e fagioli

  1. Nel frattempo, sgocciolate i fagioli e versateli in una pentola con 1 lt e ½ d’acqua e portateli a bollore.
  2. Unite il pesce e la passata di pomodoro ai fagioli, aromatizzate con un rametto di rosmarino e mescolate per amalgamare i sapori. Lasciate sobbollire per circa 15 minuti in modo da far disfare parzialmente i fagioli. Regolate di sale ed eliminate il rametto di rosmarino.

I falioli con i frutti di mare

  1. Aggiungete la pasta e lasciatela cuocere.
  2. Servite la pasta e fagioli ai frutti di mare ben calda e "densa" spolverizzandola, a piacere, con del pepe macinato al momento.

La pasta e fagioli ai frutti di mare

Per contenere i costi sono stati utilizzati pesce congelato e fagioli in scatola. Ovviamente la pietanza può essere preparata con molluschi e fagioli sgranati freschi. Le istruzioni sono le stesse, ci vorrà solo un po’ di tempo in più per lessare i fagioli.

Frittata di spaghetti

La frittata di spaghetti, ma più in generale la frittata di pasta, è un ottimo primo piatto che spesso viene preparato per riciclare, tramite una leggera frittura, gli avanzi di un pasto precedente.

Qualsiasi tipo di pasta lunga è adatto per preparare una frittata, mentre con la pasta corta è preferibile realizzare dei pasticci da gratinare al forno. Quando si utilizza pasta già lessata e condita bisogna eseguire la cottura finale in padella molto velocemente ed a fuoco alto per evitare di scuocerla eccessivamente; se invece si cucinano gli spaghetti con l’intento di ripassarli in padella per formare una frittata allora bisognerà scolarli molto al dente.

La frittata di pasta è adatta per essere consumata anche a temperatura ambiente; le frittate realizzate con la pasta all’uovo risultano più morbide e saporite perché questo tipo di pasta assorbe meglio i condimenti.

La ricetta seguente prevede l’uso solo di mozzarella, formaggio grattugiato e uova: ognuno può divertirsi ad arricchirla introducendo ulteriori ingredienti, salse o sughi per condire gli spaghetti.

Ingredienti (per 4 persone):

  • 400 gr di spaghetti
  • 1 mozzarella di media grandezza (200 gr)
  • 2 cucchiai abbondanti di pecorino o parmigiano grattugiato (oppure un mix)
  • 4 uova
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale e pepe q.b.

Preparazione:

  1. Rompete le uova e battetele insieme al formaggio grattugiato, al sale ed al pepe.
  2. Strizzate la mozzarella per rimuovere il siero in eccesso, poi tagliatela a dadini (pezzettini piccoli) ed unitela alle uova battute amalgamandola.
  3. Lessate gli spaghetti e scolateli più al dente del solito considerando che dovranno essere ripassati in padella per formare la frittata.
  4. Condite la pasta con il composto di uova e mozzarella e poi versatela in una capace padella contenete l’olio bollente. Schiacciate gli spaghetti per distribuirli in modo uniforme ed eliminare eventuali piccole cavità (devono toccarsi uno con l’altro).
  5. Lasciate rosolare la pasta a fuoco vivo fino a formare una crosticina dorata e croccante.
  6. Aiutandovi con un piatto piano largo (deve entrare nella padella) o un coperchio rigirate la frittata di spaghetti in modo da farla dorare anche sull’altro lato.
  7. Togliete la frittata di spaghetti dal fuoco, fatela scivolare nel piatto di portata e servitela.

Pasta e piselli

Pasta e piselli è un piatto semplicissimo e veloce da cucinare; può essere preparato utilizzando piselli freschi, surgelati o in scatola. Come pasta si possono usare, ad esempio, i ditalini oppure gli spaghetti spezzati o qualsiasi altro tipo di vostro gradimento (compresa quella all’uovo Pasta all'uovo e piselli è un abbinamento perfetto ).

Ingredienti (per 4 persone):

  • 400 gr di piselli sgranati (o equivalente q.tà di piselli surgelati o in scatola)
  • 250 gr di pasta (consigliamo i ditalini)
  • 100 gr di pancetta
  • ½ cipolla
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • pochissimo vino bianco
  • 2 cucchiai di passata di pomodoro oppure 3 pomodorini ciliegino
  • sale e pepe q.b.

Preparazione:

  1. Tagliate la pancetta a dadini ed affettate finemente la cipolla; fateli rosolare a fuoco basso in un tegame per qualche minuto. Bagnate con poco vino bianco e lasciatelo evaporare.
  2. Quando la pancetta si sarà dorata uniformemente aggiungete i piselli, mescolateli e fateli insaporire un paio di minuti insieme alla pancetta e la cipolla.
  3. Coprite i piselli con acqua, aggiungete la passata di pomodoro (o i pomodorini) e lasciate cuocere a fuoco basso (i tempi di cottura variano parecchio in funzione del tipo di piselli che state utilizzando).
  4. Quando i piselli sono quasi pronti, buttate la pasta e cuocetela per il tempo riportato sulla confezione. Salate secondo i vostri gusti e regolate la "densità" della pietanza aggiungendo acqua bollente come necessario.
  5. Quando la pasta è cotta, servitela ben calda con una macinata di pepe.

Consigliamo anche una spolverizzata di pecorino e/o parmigiano grattugiato

Pasta e fagioli

Ingredienti (per 4 persone):

  • 200 gr di pasta (ditaloni, spaghetti spezzati o pasta mista oppure maltagliati o fettuccine spezzate all’uovo)
  • 250 gr di fagioli borlotti secchi (oppure 1/2 kg di fagioli borlotti già lessati)
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • 200 gr di passata di pomodoro [ved. nota 1]
  • 50 gr di pancetta stesa o guanciale (se piace, anche affumicata)
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 peperoncino [ved. nota 2]
  • 1/4 di bicchiere di vino bianco
  • sale e pepe

Preparazione:

  1. Sciacquate i fagioli secchi, lasciateli a bagno per una notte e lessateli per circa 40 minuti in 2 lt d’acqua.
  2. Tritate finemente la cipolla, la carota ed il sedano e tagliate la pancetta a cubetti.
  3. In una pentola fate soffriggere la cipolla, il peperoncino e la pancetta in 3 cucchiai d’olio; quando la cipolla è appassita e la pancetta dorata bagnate con il vino bianco e fatelo evaporare a fuoco vivo.
  4. Aggiungete i fagioli, il sedano, la carota tritata, la passata di pomodoro e lasciate cuocere per altri 20 minuti. Salate e pepate secondo i vostri gusti, controllate la cottura dei fagioli e se necessario allungate la cottura.
  5. Buttate nella minestra la pasta e fatela cuocere al dente. Servite la pasta e fagioli ben calda.

NOTA 1: al posto della passata di pomodoro è possibile usare dei pomodorini ciliegino tagliati a pezzetti. La minestra verrà meno colorita, ma il sapore non ne risentirà.
NOTA 2: se avete dell’olio piccante (chiamato anche "olio santo") vi suggeriamo di non usare il peperoncino, di ridurre la q.tà d’olio per il soffritto e di versare sulla pasta e fagioli l’olio piccante a "crudo".

Pasta per pizza

Questa è la ricetta personale che Wanilla usa per fare la pasta per la pizza. Come noterete, nella preparazione della pasta non viene usato né sale, né olio per evitare, come lei stessa dice …

Pasta per pizza morbida … io una volta ci mettevo sale e olio!!! Arghhhhhhhhhhh poi per tagliarla una volta sfornata usavo il martello e lo scalpello!!! Pasta per pizza senza sale

Questa ricetta per la realizzazione della pasta per pizza prevede quindi dei piccoli "trucchi" che forse tanti non sanno: usare zucchero, acqua tiepida e in più lavorare molto bene la pasta.

Ingredienti:

  • 500 gr farina 00
  • un cubetto di lievito birra fresco (in alternativa va bene anche il lievito disidratato)
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • ¼ di lt di acqua circa

Preparazione:

  1. Miscelare la farina e lo zucchero. Sciogliere il lievito fresco nell’acqua tiepida e aggiungere il composto alla miscela di farina e zucchero.
  2. Lavorare il tutto per minimo 5 minuti fino a formare una bella palla morbida. Fare la "crocetta" nel centro; coprire con un canovaccio e lasciare lievitare a temperatura ambiente per almeno 2 ore.

La preparazione della pasta per pizza

Ricetta e foto by Wanilla