Gattò di patate

Ingredienti (per 4 persone):

  • 800 gr di patate a pasta gialla
  • 50 gr di prosciutto (cotto o crudo) a fette spesse
  • 50 gr di pangrattato
  • 30 gr di pecorino grattugiato
  • 50 gr di parmigiano grattugiato
  • 80 gr di burro
  • 100 gr di mozzarella
  • 50 gr di scamorza affumicata
  • 2 uova
  • prezzemolo
  • sale e pepe

Preparazione:

  1. Lavate le patate e lessatele per 30 minuti circa. Scolatele, sbucciatele e passatele allo schiacciapatate.
  2. Mettete le patate schiacciate in una capiente insalatiera; aggiungete il prosciutto tagliato a dadini, le uova, 50 gr di burro, il parmigiano, il pecorino ed il prezzemolo tritato finemente. Salate, pepate ed amalgamate il tutto con cura in modo da ottenere un composto omogeneo.
  3. Imburrate una teglia, spolverizzatela con parte del pangrattato e versateci la metà del composto preparato al punto 2.
  4. Affettate la mozzarella e la scamorza e distribuite le fette nella teglia, quindi ricopritele con il composto rimasto; spianate e livellate la superficie aiutandovi con un cucchiaio; spolverizzate con il restante pangrattato. Tagliate a pezzetti il burro rimasto e sistematelo sulla superfice.
  5. Infornate il gattò di patate in un forno preriscaldato a 200° e cuocetelo per circa 40 minuti.
  6. Quando la superficie sarà ben colorita e con la classica "crosticina" toglietelo dal forno, lasciatelo raffreddare per 5 minuti e servitelo.

La parola "gattò" deriva dalla francese "gateau". Il gattò di patate è una torta rustica e salata, uno sformato tipico della cucina casalinga partenopea.

Le dosi e gli ingredienti della ricetta sono indicativi e possono variare in funzione del gusto personale. Potete tranquillamente sostituire/integrare i formaggi ed i salumi con altri che avete a disposizione Gattò di patate con tanti ingredienti = più saporito