Telaio Vespa 50

Come avevamo anticipato nei precedenti articoli, una volta sistemato il motore elaborato con il kit da competizione Zirri si è proceduto con lo smontaggio completo della Vespa per poter ricondizionare e verniciare il telaio e le varie parti meccaniche.
La Vespa 50 PK S è un modello sul quale sono installate numerose parti di plastica (bordo scudo, coperchio del biscotto forcella, gommini "chiappette" etc) che dopo oltre 25 anni si erano danneggiate e che è stato necessario sostituire.

Le varie parti della Vespa smontate

Le varie parti della Vespa smontate, pulite e pronte per la verniciatura

Una vista del telaio Vespa pronto per la verniciatura

Una vista del telaio Vespa completamente disassemblato

Le varie parti sono state portate in carrozzeria per la verniciatura e ci sono state restituite come mostrato nelle seguenti foto:

Il telaio della Vespa riverniciato

Il telaio della Vespa appena riverniciato e pronto per essere assemblato

Vista del posteriore del telaio

Il posteriore del telaio

Il vano del serbatoio della Vespa 50 PK S

Una vista del vano serbatoio

Una volta reperite tutte le parti di ricambio (è stato abbastanza difficoltoso) abbiamo reinstallato i pezzi sostituendo come necessario dadi e bulloni arrugginiti, rondelle difettose, guarnizioni screpolate etc.

L'assemblaggio del telaio della Vespa

L’assemblaggio del telaio della Vespa

Particolari della forcella

Particolari della forcella

La forcella assemblata completa di ruota

La forcella finita completa di ruota maggiorata da 3.50 – 10

Il motore della Vespa appena reinstallato

Il motore appena reinserito: tutti i cavi sono ancora da collegare

Lato sinistro della Vespa ripreso durante l'installazione

Finalmente è possibile rimettere la Vespa "in piedi"

Una vista del telaio della Vespa durante il montaggio

Una vista del telaio della Vespa durante il montaggio

Foto anteriore della Vespa

Ormai il lavoro è quasi terminato. La foto mostra l’anteriore della Vespa: manca soltanto il coperchio del manubrio (dobbiamo ancora sistemare alcuni collegamenti elettrici) ed il bordo dello scudo

Una foto del lato destro della Vespa

Questo è come si presenta il lato destro della Vespa

Lato sinistro della Vespa

E questa è una foto del lato sinistro

La vespa finita

Foto del lato sinistro della Vespa 50 PK S

Una vista del lato destro

La foto del lato destro

E la vista del posteriore

E questa è la foto del "posteriore"

Per terminare il lavoro manca solo l’installazione del bordino dello scudo (che non riusciamo a trovare) e la sistemazione definitiva dell’impianto elettrico (c’è un problemino con le frecce). Appena possibile pubblicheremo un filmato della Vespa finalmente terminata ed in moto (ovviamente l’abbiamo già provata …. il "motorone"  va che è una bellezza vespa 50.

Pagine: 1 2 3

Un commento su "Telaio Vespa 50."

  1. Ciao Andrea e benvenuto sul blog!!

    Raggiungere quella velocità è abbastanza semplice e non si pregiudica neanche troppo l’affidabilità.
    Io ti suggerirei di fare la classica elaborazione “base” della vespetta : 75cc , anticipo dell’albero motore e un bel carburatore da 19. Al tutto aggiungi una primaria leggermente più lunga (tipo la 18/67) una marmittina tipo Polini “banana” ed il gioco è fatto!!

    Di gruppi termici di questa cilindrata ce ne sono di veramente ottimi , come il Polini racing in alluminio. Il costo sarà attorno ai 100€ ma lo puoi verificare sul sito Polini. Collettore e carburatore da 19 li trovi per 50€ , la primaria più lunga è attorno ai 25€ e la marmitta la trovi intorno ai 70€.

    Il lavoro da effettuare all’albero è descritto sul foglio di istruzioni del cilindro , il resto dei lavori consistono in una raccordatura dei travasi del carter a quelli del cilindro.
    Ovviamente la manodopera per lo smontaggio e rimontaggio del blocco la considero fatta in casa , altrimenti dovrai aggiungere diversi altri euro.

    Se vuoi avere qualche altra info o farti un’idea dei lavori da fare , visita le altre sezioni del blog (elaborazione e motore vespa) …. Li trovi domande di altri visitatori e le relative risposte che di volta in volta abbiamo dato correlate a volte anche da foto.

    Ciao

  2. Ciao…volevo sapere delle informazioni:
    io ho una vespa PK 50 XL, vorrei elaborarla, è tutta originale!!!
    Per fare aumentare un po la velocità magari facendola arrivare a fare 75-80 km/h cosa ci dovrei cambiare??? Sicuramente il cilindro ce lo dovrò installare più grosso…e poi, cosa ci potrei cambiare??? E infine quanto si spende per tutti i pezzi cambiati???
    Aspetto una tua risposta…magari anche al mio indirizzo e-mail.
    GRAZIE, CIAO.

  3. Ciao Alberto e scusami il ritardo…

    l’ammortizzatore posteriore è quello originale Pk , riverniciato.
    Quello anteriore è un RMS regolabile.

    Ciao

  4. Ciao Vito ,

    ti ho mandato una e-mail all’indirizzo che mi hai fornito , l’hai ricevuta?

    Come rapporti montiamo i 27/69 , la cui 4° marcia è troppo lunga…
    Sto valutando le infinite possibilità che il mercato offre per rapportare meglio il cambio , perchè la 1° e 2° marcia sono perfette… Per la 3° quasi sicuramente adotterò un ingranaggio da 51 denti DRT (che gira col quadruplo originale) e come 4° marcia adotterò una 3° ape (49 denti) con apposito ingranaggio sul quadruplo (montato per interferenza o saldato) da 19 ,20 o 21 denti sempre DRT….

    Purtroppo per far tutto dovremo riaprire il blocco.

    Ciao e a presto.

  5. ok, oggi ho provato la vespa qualche leggerissima accellerata ancora è da carburare ho montato su un 32(pistoncino rotondo) ho anche un 28 che dovrò provare ma già cosi è impressionante la frizione è la quattrini con dischi polini ma mi da qualche problema non slitta,ma benchè sembra bella tirata sembra che non stacchi tutta a metà invece tiene, non sò se il problema è perchè ho dimenticato a far bagnare prima del montaggio i dischi e quindi saranno secchi d’olio domani vedo di risolvere al massimo la rismonto (ho seguito il tuo consiglio sulla leva) anche se ho intenzione di montare leve PX tipo special per intenderci,ah volevo domandarti mi cosigli più il 28 o il 32? da premettere che gare non ne devo fare grazie per tutti i consigli che ci dai ciao

  6. Ciao Vito ,

    provo a risponderti in maniera più semplice sperando tu abbia lo schema elettrico fornito con l’accensione v-tronic (comunque consultabile nella sezione “motore”) : dallo statore escono 4 fili. 2 di loro (rosso-nero e blu) li devi collegare alla bobina ; gli altri 2 sono quelli che forniscono la corrente per i servizi. Noi non avendo batteria abbiamo usato solo il filo giallo-bianco (quello che fornisce 90w) , che dopo averlo collegato al regolatore è stato rimandato verso il famoso spinotto ai fili fari-frecce (è il marrone in foto che va verso il basso). L’altro marrone , ed è solo una coincidenza , è la massa del regolatore.

    In pratica se tu non hai batteria e solo un filo blu che alimenta i servizi ,lo devi collegare al bianco-giallo v-tronic dopo averlo fatto passare per il regolatore. Quello della batteria lo inserisci al corrispondente attacco al regolatore e gli altri 2 alla bobina come detto sopra.

    Spero di essere stato chiaro , ma con la corrente non è mai semplice… 🙂
    Per il motore in generale vedrai che ti divertirai , anche se a mio parere i rapporti che abbiamo noi sono un po’ lunghi , in particolare la 4° marcia….

    A presto

  7. ah dimenticavo blu+nero/rosso alla bobina.A vedere il lavoro della tua vespa compreso il lavoro del blocco mi sembra di averci copiato i lavori marmitta cilindro lavoro ai carter al telaio insomma tutto uguale cambia il colore e poco sul modello,il lavoro è stato tanto ho fatto tutto da solo apparte qualche consiglio( es impianto elettr),ma averlo sentito oggi la prima volta in moto con la m3xc con quel rumore è stato una soddisfazione bellissima altro che scooter la vespa è la vespa che sia special, pk,o pk/xl buona domenica

  8. Grazie della velocità della risposta io non ho fatto lo stesso in quanto avevo il pc rotto.Ancora forse non ho capito vado per colori per essere più chiari <bianco/giallo+ bianco/verde regolatore di tensione,poi vedo un filo che dal telaio massa va al regolatore tensione prosegue e dove si va a collegare?inoltre sotto la bobina vedo un filo giallo e verde mi pare scende in direzione dell’altro(filo massa)ho tagliato sotto il telaio il vecchio impianto,la famosa spinetta originale e ci sono 3 fili blu;nero;verde; sono allora a questi da collegare giusto?ma come?grazie nuovamente per i consigli Vito da bs

  9. Ciao Vito,
    l’impianto elettrico della Vespa è un grosso problema e forse hanno ragione quelli che lo ricostruiscono 🙁

    Purtroppo non siamo riusciti a trovare uno schema elettrico corrispondente al modello che abbiamo noi.
    Comunque del Vespatronic abbia utilizzato solo il filo che fornisce corrente via regolatore di tensione mentre l’altro (quello per la carica della batteria) è stato isolato.

    Per i fari non ci sono stati problemi, ma per far funzionare le frecce abbiamo dovuto tagliare la massa che è sul deviatore del manubrio.

    Per ricapitolare:
    1/ La bobina come da schema fornito con il Vespatronic
    2/ il filo del carica batteria isolato
    3/ l’altro filo alimenta sia le frecce che i fari.

    Ancora abbiamo un problema con le frecce posteriori che funzionano a bassissima intensità 🙁

  10. COMPLIMENTI PER TUTTO IL LAVORO E LE PUBBLICAZIONI ANCHE IO HO UNA PK MA XL, E HO FATTO PRATICAMENTE TUTTO IL TUO LAVORO CHE è STATO FATTO SULLA PK S ANCORA DEVO MONTARE IL BLOCCO SUL TELAIO E ACCENDERLO VORREI SE è POSSIBILE SAPERE I COLLEGAMENTI DELL’IMPIANTO ELETTRICO ,IN ORIGINE NELLA XL DALLO STATORE ESCE LA SPINETTA CHE VIENE COLLEGATA ALL’IMPIANTO (SPINETTA A 4/5POLI)MA LA V TRONIC COME SAPPIAMO HA 4 FILI CHE VENGONO DALLO STATORE COME SI COLLEGANO HO VISTO I TUOI MA NON HO CAPITO BENE PERCHè DA SOTTO NON SI VEDONO I FILI GRAZIEE COMLPIMENTE ANCORA

  11. Ciao Luigi.

    Per la carrozzeria la spesa è molto variabile. Dipende da chi ti fa il lavoro e soprattutto che tipo di danni deve riparare. Considera che la sola verniciatura costa sui 250-300 euro.

    Per quello che riguarda il 100cc polini , lo puoi montare su ogni motore vespa senza nessun problema ed è molto affidabile ; per verificare i costi consulta il sito della polini per quanto riguarda i pezzi ed un meccanico di tua fiducia per il montaggio (il costo del montaggio varia molto a seconda se si deve montare solo il cilindro o aprire tutto il blocco).

    Le ruote da 9 forse sono un po’ piccole per quelle velocità , se hai modo di montare quelle da 10 è sicuramente meglio.

    Ciao

  12. mi dite una cosio ho una vespa tuttala carozeria mal ridotta con ammacature quanto costerebbe aggustarla e verniciarla e ci ho messo un motorenuovo il 1994 e addesso si era rotto e lo rettficato vo dite che durera e ci avevo messo il 94 anceh bielle e albero motore durera e se voglio mettere il 100 polinik quanto costa piu manodopera ma le ruote da 9 vanno bene sono picco le vano bene a una certa velocita sui 100 km grazie

  13. Ciao ho sentito il rombo della tua vespa e mi e’ piaciuto un casino….
    Avrei bisogno di sapere 1 cosa se hai montato un albero originale e se lo hai anticipato,se si mi puoi dare le misure lo vorrei fresare per farlo girare un po’ meglio…..

    grazie Alessio

  14. Il disassamento della ruota non da problemi.

    I modelli “small frame” con cilindrate superiori (ad esempio la 90, la Primavera e l’ ET3) avevano tutti le ruote “grandi”; migliora sia la stabilità che il confort 😉

    Come hai già osservato tu, bisogna tener conto che si allungano i rapporti.

  15. Grazie, avevo pensato anch’io a delle rondelle, se poi mi confermi che il disassamento (leggerissimo) di 1,5 mm non da problemi procedo con l’acquisto delle Michelin. L’effetto finale è di maggiore stabilità?
    Oltretutto mi andrebbe bene xchè allungherebbe leggermente i rapporti.
    A presto.

  16. @ Massimo

    Ho fatto una foto dell’installazione così ti rendi conto dello spazio tra pneumatico e supporto del motore; non ho avuto tempo di verificare, ma sicuramente si può intervenire anche in qualche altro modo (magari rilavorando leggermente il tamburo 😉  )

    Clikka sull’immagine per ingrandirla 😉

    Vista dell'installazione della ruota posteriore Vespa 50

  17. Ciao Massimo, abbiamo sostituito anche la posteriore utilizzando pneumatici Michelin S83. Per evitare un leggero sfregamento del copertone con il supporto del motore abbiamo distanziato il cerchio dal tamburo di 1,5 mm usando delle comunissime rondelle piane. Praticamente, prima d’installare la ruota abbiamo messo una rondella su ciascun perno.

    La parte interna del pneumatico sfiora il supporto, ma non lo tocca; il cerchio deve però essere perfettamente dritto.

  18. Ciao, complimenti x il lavoro di restauro e di elaborazione, spero tu sia riuscito a concluderlo al meglio.

    Possaggo anch’io una 50 PK XL (ereditata dalla moglie) e avrei intenzione di fare alcune modifiche tra cui i pneumatici 3.50 – 10. Non riesco però a capire da quello chehai pubblicato se hai sostituito solo l’anteriore oppura anche la posteriore.
    Nel caso tu abbia fatto la posteriore puoi darmi indicazioni se vi sono modifiche particolari, mi sembra che vada un po strettina…
    Grazie.
    Massimo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *