Frittata con peperoni e cipolle

Qualche giorni fa avevo acquistato 2 peperoni belli carnosi (uno giallo ed uno rosso) per preparare un paio di porzioni di risotto al curry; dopo averli utilizzati anche per realizzare una stupenda insalata greca me ne erano rimasti due pezzi che proprio non volevo gettare e così li ho usati per cucinare il classico "frittatone" con verdure.

Ingredienti (per 2-3 persone):

  • 4 uova medie
  • 120 gr di peperoni (gialli e rossi)
  • 1 cucchiaio d’olio extravergine di oliva
  • 1 cipolla piccola
  • sale q.b.

Preparazione:

  1. Mondate i peperoni togliendo i semi, le coste interne bianche ed il picciolo. Sciacquateli e tagliateli a dadini.
  2. Sbucciate ed affettate finemente la cipolla.
  3. In una padella con l’olio fate rosolare i peperoni e la cipolla.
  4. Nel frattempo sbattete le uova e salatele.
  5. Versate le uova nella padella e realizzate una frittata cuocendola secondo i vostri gusti.
  6. Servite la frittata con peperoni a qualsiasi temperatura: è buona calda, tiepida e/o fredda.

La cottura dei peperoni e della cipolla

Fate appassire i peperoni e la cipolla in una padella antiaderente con un filo di olio

frittata

Versate le uova nella padella e cuocetele su un lato a fuoco vivo

La frittata in cottura

Cuocete la frittata su un lato, lavoratela con una paletta di legno

Girare la frittata

Girate la frittata; io uso un piatto perché al "volo" non ci riesco frittatone

La frittata girata

Una volta girata lasciatela cuocere ancora per 3-4 minuti

La frittata con peperoni e cipolle pronta

La frittata pronta

 La frittata con peperoni e cipolle è il piatto ideale in "certe" situazioni frittata

Cipolle ripiene con tonno

Ingredienti (per 6 persone):

  • 9 cipolle bianche
  • 60 gr di mollica di pane
  • 4 uova
  • 1 spicchio di aglio
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 300 gr di tonno sott’olio
  • 40 gr di parmigiano grattugiato
  • 30 gr di pangrattato
  • origano q.b.
  • maggiorana q.b.
  • latte q.b.
  • sale e pepe q.b.

Preparazione:

  1. Pulite le cipolle e lessatele in abbondante acqua salata; scolatele al dente.
  2. Tagliatele a metà e privatele delle foglie centrali (in modo da formare delle coppette).
  3. Bagnate la mollica di pane con un po’ di latte, poi strizzatela per togliere quello in eccesso. Tritate finemente l’aglio
  4. Tritate, pestate ed amalgamate tutto insieme: le foglie delle cipolle tolte dal centro, il tonno, la mollica di pane, l’aglio, le uova, le erbe aromatiche, il parmigiano grattugiato, sale, pepe ed un cucchiao di olio.
  5. Ungete leggermente una teglia da forno, sistemateci le cipolle e farcitele con il ripieno, poi spolverizzatele con il pangrattato e bagnatele con un filo di olio.
  6. Mettete la teglia in un forno preriscaldato a 180° per 20 minuti circa in modo da farle dorare, poi sfornatele e servitele calde.

Zuppa di cipolle

La zuppa di cipolle è un piatto diffuso in molti paesi in quanto veramente povero e che ha come ingrediente principale le cipolle, piante bulbose economiche, reperibili tutto l’anno e in tutto il mondo. La zuppa di cipolle più famosa rimane quella francese, la rinomata “soupe à l’oignon gratinée” che nel tempo si è trasformata in una zuppa ricercata e raffinata servita in tutti i migliori ristoranti francesi. Della zuppa di cipolle ne esistono varie versioni; in quella classica non sono presenti vino bianco, aromi ed aglio mentre è previsto 1 cucchiaio di farina che viene aggiunta alle cipolle dopo che queste sono state fatte appassire.

Ingredienti (per 4 persone):

  • 500 gr di cipolle
  • 40 gr di burro
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 2 bicchieri di vino bianco
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 mazzetto di aromi con alloro, prezzemolo e timo
  • 100 gr di groviera grattugiato
  • ~ 150 gr di pane raffermo
  • sale e pepe
  • ~ 1,2 lt di brodo vegetale

Preparazione:

  1. Scaldate il brodo vegetale e tenetelo sul fuoco molto basso.
  2. Affettate finemente le cipolle e fatele appassire a fuoco molto basso nell’olio e nel burro.
  3. Bagnatele con il vino e fatelo evaporare; unite l’aglio intero e gli aromi. Versate gradualmente il brodo e lasciate sobbollire per 1 ora. Poco prima del fine cottura eliminate l’aglio e gli aromi e aggiustate di sale e pepe.
  4. Tagliate il pane a fette ed abbrustolitelo; versate la zuppa di cipolle nelle zuppiere individuali e sistemate sulla superficie una o due fette di pane che ricoprirete con il groviera grattugiato.
  5. Mettete le zuppiere in un forno preriscaldato a 250° e lasciatele gratinare fino a che non si sarà formata una crosticina dorata sulla zuppa di cipolle (7-8 minuti). Servite le zuppe "fumanti".

Alcune ricette prevedono l’uso del vino rosso.

È possibile anche usare parmigiano e/o sbrinz con groviera mescolati al 50%. L’importante è che siano grattugiati grossolanamente

Se preferite una zuppa più cremosa, prima di gratinarla frullatene la metà con un mixer.

Zuppa di cipolle gratinata

Zuppa di cipolle gratinata – Foto di yhirao

Fegato alla veneziana

Ingredienti (per 6 persone):

  • 800 gr di fegato di vitello tagliato a fette
  • 500 gr di cipolla bianca
  • 30 gr di burro
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • prezzemolo
  • 1 mestolo di brodo
  • sale e pepe

Preparazione:

  1. Tagliate finemente le cipolle e fatele appassire a fuoco basso nel burro e nell’olio in una padella capiente e coperta, mescolate spesso per evitare che la cipolla prenda colore.
  2. Aggiungete il fegato, versate un po’ di brodo e lasciatelo sobbollire a fuoco basso per 4-5 minuti. Salate, pepate e, poco prima del fine cottura, unite il prezzemolo tritato. Servite il fegato alla veneziana ben caldo.

Se piace, quando aggiungete il fegato potete bagnarlo anche con un bicchierino di aceto.
Prestate attenzione a non far evaporare tutto il "sughetto" perché a fine cottura il fondo del fegato alla veneziana dovrà risultare "cremoso".