Risotto ai peperoni e curry

Ingredienti (per 1 persona):

  • 100 gr di riso Arborio (o altro tipo adatto per risotti)
  • 70 gr di peperoni (gialli e rossi)
  • 1 cucchiaino di curry "mild"
  • 10 gr di cipolla
  • ½ lt di brodo vegetale
  • 10 gr di burro
  • ½ cucchiaio di olio extravergine di oliva

Preparazione:

  1. Mettete a scaldare il brodo.
  2. Mondate e pulite i peperoni, lavateli e tagliateli a dadini piccoli.
  3. Tagliate la cipolla a pezzettini.
  4. In una piccola casseruola fate fondere il burro, aggiungete il riso e tostatelo per 1-2 minuti, quindi iniziate a versare il brodo bollente aggiungendone dell’altro man mano che il riso lo assorbe. Mescolate di tanto in tanto.
  5. Quando la cottura del riso è quasi ultimata (~ 5 minuti prima), scaldate l’olio in una padella e saltate i peperoni con la cipolla per 2-3 minuti a fuoco vivo (devono rimanere "croccanti").
  6. Versate il riso nella padella con i peperoni, spolverizzatelo con il curry ed amalgamate rapidamente tutti gli ingredienti a fuoco vivo.
  7. Servite il risotto ai peperoni e curry ben caldo.

La ricetta in 5 foto:

I peperoni e la cipolla a pezzetti     La tostatura del riso

Peperoni e cipolla saltati in padella     Il riso amalgamato con il curry e i peperoni

Il risotto ai peperoni e curry pronto

Tortino di riso

Ingredienti (per 4 persone):

  • 300 gr di riso (Arborio, Carnaroli o simili)
  • 1,5 lt di brodo vegetale
  • 20 gr di burro
  • 50 gr di Gruviera
  • 30 gr di parmigiano grattugiato
  • 2 uova
  • 150 gr di prosciutto cotto (tagliato spesso, da fare a dadini)
  • 1 cipolla (80 gr circa)
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • 1 bustina di zafferano
  • sale e pepe q.b.

Preparazione:

  1. Mettete a scaldare il brodo.
  2. Tagliate a dadini il prosciutto cotto; sbucciate la cipolla e tritatela.
  3. In una casseruola con l’olio fate soffriggere la cipolla insieme alla dadolata di prosciutto cotto.
  4. Aggiungete il riso e fatelo tostare per un paio di minuti circa, poi bagnatelo con il vino e lasciatelo sfumare.
  5. Continuate con la cottura del riso aggiungendo un po’ alla volta il brodo vegetale bollente, mescolate di tanto in tanto.
  6. Mentre il riso cuoce, in un pentolino sciogliete il burro a fuoco dolce, poi aggiungete la Gruviera e fatela fondere. Spegnete il fuoco e quando il composto si sarà raffreddato incorporatevi le uova ed il parmigiano grattugiato e sbattete il composto energicamente in modo da ottenere una crema omogenea, spumosa e soffice.
  7. Un paio di minuti prima del fine cottura del riso sciogliete lo zafferano in un po’ di brodo ed unitelo al risotto mescolando; regolate anche di sale e spegnete il fuoco quando il riso risulta al dente (considerate che la cottura del riso continua anche dopo aver spento il fuoco).
  8. Lasciate intiepidire il riso, mescolatelo con la crema di uovo e formaggi preparata al punto 6 e poi versatelo in una pirofila rivestita di carta da forno.
  9. Ripassate il tortino in forno a 180° per 10 minuti e poi servitelo caldo spolverizzandolo a piacere con del pepe macinato al momento.

Timballo di riso e funghi

Ingredienti (per 6 persone):

  • 500 gr di riso (va bene anche il Vialone nano)
  • 500 gr di funghi freschi (ideali i porcini)
  • 1 piccola cipolla
  • 1 costa di sedano
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 2 mestoli di passata di pomodoro
  • 2 uova
  • 20 gr di burro
  • 2 cucchiai di olio di oliva
  • sale q.b.

Preparazione:

  1. Pulite accuratamente i funghi rifilando i gambi e passandoli con uno strofinaccio inumidito, poi tagliateli a fettine sottili.
  2. In una padella versate l’olio e fatelo scaldare, poi unite l’aglio tritato e lasciatelo dorare. Aggiungete anche i funghi, la cipolla affettata finemente, il sedano ed il prezzemolo tritato. Mescolate e cuocete per circa 20 minuti a fuoco basso e con coperchio fino a quando l’acqua rilasciata dai funghi si sarà asciugata.
  3. Versate la passata di pomodoro, mescolate, regolate di sale e continuate la cottura per altri 20 minuti circa.
  4. Lessate il riso in abbondante acqua salata e scolatelo al dente; versatelo in una ciotola ed amalgamatelo per bene con le due uova.
  5. Imburrate una teglia e poi sistemate strati di riso alternati a strati di sugo. Terminate collocando qualche ricciolo di burro sulla superficie.
  6. Passate la teglia in un forno preriscaldato a 180° per il tempo necessario a far dorare il timballo.
  7. Servite il timballo di riso e funghi caldo.

Frittelle di riso (Liguria)

Ingredienti (per 4 persone):

  • 500 gr di riso
  • 1 lt e ½ di latte
  • 15 gr di burro
  • 4 uova
  • 30 gr di pinoli tritati
  • 3 cucchiai di farina
  • la scorza di 1 limone
  • 10 gr di lievito di birra
  • sale q.b.
  • olio d’oliva per friggere q.b.
  • zucchero per spolverizzare q.b.

Preparazione:

  1. Scaldate 1 lt di latte con un pizzico di sale ed il burro; appena inizia a bollire calate il riso e fatelo cuocere aggiungendo altro latte man mano che si asciuga. Quando pronto (toglietelo al dente perché il riso continua la cottura anche a fuoco spento), lasciatelo raffreddare, poi versatelo in una insalatiera.
  2. Aggiungete al riso le uova, i pinoli tritati, la farina, la scorza grattugiata del limone ed il lievito di birra che avrete sciolto in pochissima acqua tiepida.
  3. Mescolate gli ingredienti con un cucchiaio di legno in modo da amalgamarli per bene.
  4. In una padella scaldate l’olio per friggere e quando è bollente versatevi una cucchiata alla volta di riso. Lasciate friggere le frittele e rigiratele per farle dorare su entrambi i lati.
  5. Scolatele e fatele asciugare su un foglio di carta assorbente da cucina, poi servite le frittelle di riso spolverizzandole con abbondante zucchero.

Torta di riso alla crescenza

Ingredienti:

  • 400 gr di riso Carnaroli (o altro tipo a grande tenuta di cottura)
  • 200 gr di crescenza (o altro formaggio molle a stagionatura breve come certosa, stracchino etc.)
  • 70 gr di burro
  • 1 uovo + 1 tuorlo
  • 60 gr di parmigiano grattugiato
  • ½ cipolla
  • 20 gr di pangrattato
  • 1 lt di brodo vegetale
  • ½ bicchiere di vino bianco secco
  • sale e pepe q.b.

Preparazione:

  1. Sciolgliete 40 gr burro in un tegame, affettate molto finemente la cipolla e fatela appassire a fuoco basso senza farla colororire.
  2. Versate il riso e tostatelo per 1 o 2 minuti mescolandolo continuamente. Bagnatelo con il vino e fatelo sfumare a fuoco vivace.
  3. Quando il vino si è ritirato versate il brodo vegetale e continuate la cottura aggiungendo del brodo bollente man mano che viene assorbito dal riso. Controllate il grado di cottura in modo da ottenere un risotto al dente.
  4. A fuoco spento, mantecate il riso con 10 gr di burro e 2/3 del parmigiano mescolandolo energicamente e velocemente, quindi incorporate anche l’uovo intero ed il tuorlo e per finire regolate di sale e pepe.
  5. Ungete una teglia con un fiocco di burro, spolverizzatela con il pangrattato e riempitela a metà con il riso; spianate la superficie. Tagliate la crescenza (o altro formaggio molle) a fette e disponetele sul riso in modo da ricoprirne tutta la superficie. Versate la parte rimanente di riso e pareggiatela. Spolverizzate con il parmigiano rimasto e distribuite dei fiocchetti di burro ricavati da quello avanzato..
  6. Mettete la teglia in un forno preriscaldato a 200° per circa 15 minuti e gratinatene la superficie in modo ottenere la classica crosticina ben dorata.
  7. Sfornate, lasciate raffreddare la torta alla crescenza e poi servitela "a fette". 

Minestra di riso al limone

Ingredienti (per 4 persone):

  • 280 gr di riso comune da minestra
  • 20 gr di burro
  • 40 gr di parmigiano grattugiato
  • 2 tuorli
  • 1 limone
  • 1 lt di brodo vegetale
  • sale q.b.

Preparazione:

  1. Portate ad ebollizione 1 lt di brodo, versatevi il riso e fatelo cuocere per il tempo riportato sulla confezione.
  2. Mentre il riso cuoce, grattugiate parte (dipende dalla grandezza del limone e dai vostri gusti) della buccia del limone e spremetene il succo; sbattete i tuorli.
  3. Quando il riso è cotto mantecatelo con il burro, il parmigiano grattugiato, i tuorli sbattuti ed il succo del limone.
  4. Versate la minestra nei piatti fondi individuali e guarniteli con un po’ di scorza di limone grattugiata. Servite la minestra di riso al limone ben calda.

Consigliamo anche una macinata di pepe nero Riso al limone ed una grattugiata molto leggera di noce moscata.

Riso al latte

Il riso al latte non è né un risotto, né una minestra: in funzione di come viene cucinato può essere tutte e due le cose e può anche trasformarsi in "qualcosa" di dolce Riso la latte dolce . Per la sua delicatezza e semplicità è sicuramente un piatto per tutti ed adatto in modo particolare a bambini e persone anziane. Se ne possono realizzare diverse versioni che prevedono solo un differente uso degli ingredienti. Vi proponiamo la versione classica del "riso al latte" originaria del Piemonte e della Lombardia con dei suggerimenti su come variarla.

Ingredienti (per 4 persone):

  • 280 gr di riso Vialone nano (ma va bene un qualsiasi riso comune)
  • 1,5 lt di latte
  • 40 gr di parmigiano grattugiato
  • 20 gr di burro
  • sale

Preparazione:

  1. Dividete il latte in due parti: metà tenetela in caldo, l’altra metà versatela in un tegame e portatela quasi ad ebollizione (quasi significa … un attimo prima che bolle) quindi versate il riso ed iniziate a cuocerlo regolando la fiamma in modo da mantenere il latte molto caldo, ma senza farlo bollire.
  2. Man mano che il latte utilizzato per la cottura del riso viene assorbito dallo stesso aggiungetene dell’altro già caldo.
  3. Lessate il riso per il tempo riportato sulla confezione (18-20 minuti) controllandone il grado di cottura in modo da ottenere una pietanza che abbia una consistenza finale che dovrà risultare a metà tra un risotto ed una minestra.
  4. Quando il riso è cotto, toglietelo dal fuoco e mantecatelo con il burro ed il parmigiano amalgamandolo con cura.
  5. Servitelo ben caldo.

Vi piace la cannella? Spolverizzatene un po’ sui piatti individuali prima di servirlo.

Preferite un riso più compatto? Versatelo nel latte freddo e cuocetelo mescolandolo solo il minimo necessario per non farlo attaccare.

Siete stanchi del solito riso salato? Nessun problema …. scaldate il latte diluito con l’acqua in proporzione 5 a 1 e poco prima del bollore aggiungete il riso. A partire da metà cottura del riso amalgamate delle piccole quantità di zucchero fino a raggiungere il grado di dolcezza desiderato. Il burro ed il parmigiano sono sconsigliati, mentre la cannella, unitamente ad un spolverizzata di cioccolato fondente, darà il tocco finale al piatto di riso al latte dolce.

 

Verdure alla salsa di soia

La preparazione delle verdure alla salsa di soia è semplice e richiede pochissimo tempo. Le verdure così cucinate possono essere gustate da sole, oppure possono diventare la base per "secondi" o piatti "unici" più complessi. È infatti possibile aggiungere pezzetti di carne di manzo, di pollo e/o di maiale in modo da realizzare un piatto più corposo e gustoso. La pietanza così ottenuta, se servita insieme a del cuscus o del riso pilaf, diventa un piatto unico nutriente e "diverso dai soliti".

Ingredienti (per 2 persone):

  • 1 cipolla
  • 1 zucchina
  • 3 carote
  • 1 costa di sedano
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • sale
  • se disponibili, anche una manciata di Taccole (dette anche "piselli mangiatutto")

Preparazione:

  1. Affettate la cipolla, tagliate la zucchina e le carote a listelli ed il sedano a pezzetti.
  2. Saltate le verdure in padella con un filo d’olio e a fiamma viva per 5-7 minuti.

Verdure alla salsa di soia

  1. Aggiungete la salsa di soia e continuate la cottura per altri 5 minuti circa; salate (poco, c’è la salsa di soia) e mescolate un paio di volte.
  2. Servitele ben calde.

Le verdure alla salsa di soia abbinate con cuscus

Verdure alla salsa di soia con pezzetti di carne (ricavati da una bistecca di manzo) abbinate al cuscus.

Riso pilaf

Ingredienti (per 4 persone):

  • 400 gr di riso
  • 1 cipolla media
  • 3/4 di litro di brodo vegetale
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

 

Preparazione:

  1. Accendete il forno a 180-200°C.
  2. Preparate il brodo utilizzando delle verdure oppure un dado vegetale.
  3. Pulite e tagliate finemente la cipolla, fatela imbiondire nell’olio, quindi aggiungete il riso e fatelo tostare a fuoco vivo per circa un minuto mescolando accuratamente, salando e pepando a vostro gradimento.
  4. Ungete leggermente un adatto contenitore da forno, stendetevi il riso ed aggiungete il brodo, quindi infornate e lasciate cuocere per 18-20 minuti fino al completo riassorbimento del brodo. Mescolare di tanto in tanto per non far attacare i chicchi di riso tra loro.
  5. Sfornate, fate intiepidire e servite.

Risotto con farro, orzo e riso allo zafferano

Ingredienti (per 2 persone):

  • 180 gr di miscela ai 3 cereali (riso parboiled, orzo perlato precotto e farro perlato)
  • 25 gr di cipolla
  • brodo (anche di dadi), circa 1 lt
  • zafferano (ved. nota)
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • una noce di burro
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

Preparazione:

  1. Mentre si mantiene il brodo bollente, in un tegame bagnato con il cucchiaio di olio far appassire la cipolla; aggiungere quindi la miscela di cereali e tostare per pochi minuti. Versare con un mestolo gradualmente il brodo ed iniziare la cottura che richiederà circa 20 minuti.
  2. A metà cottura aggiungere lo zafferano e continuare versando il brodo come necessario e mescolando.
  3. A cottura ultimata, spegnere il fuoco e mantecare con la noce di burro ed il parmigiano grattugiato. Servire ben caldo.

NOTA: non è possibile consigliare una q.tà di zafferano perché dipende dalla qualità del prodotto; è necessario quindi regolarsi in base alle caratteristiche di quello che si sta utilizzando.