Spaghetti all’acciuga

Ingredienti (per 4 persone):

  • 400 gr di spaghetti
  • 8 filetti di acciuga sott’olio
  • 500 gr di polpa di pomodoro
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 2 spicchi di aglio
  • 100 gr di pangrattato (leggere i commenti,
    la q.tà ideale sembra essere 10 grammi a porzione   )
  • 1 ciuffetto di prezzemolo
  • sale e pepe q.b.

Preparazione:

  1. Spellate l’aglio e fatelo rosolare a fuoco basso in una padella con due cucchiai d’olio.
  2. Togliete l’aglio ed aggiungete le acciughe spezzettate; schiacciatele in modo da favorirne lo scioglimento.
  3. Versate nel soffritto anche la polpa di pomodoro a pezzi e lasciate cuocere per una ventina di minuti in modo da far addensare il sugo.
  4. Mettete a lessare gli spaghetti in abbondante acqua salata e nel frattempo scaldate in un’altra padella l’olio rimasto e fatevi tostare il pangrattato mescolandolo spesso in modo che prenda un bel colore bruno senza però bruciarsi.
  5. Scolate gli spaghetti al dente, unite il pangrattato alla salsa e poi saltate gli spaghetti nel sugo solo il tempo necessario per amalgamarli con il condimento.
  6. Spolverizzate gli spaghetti all’acciuga con il prezzemolo tritato finemente ed il pepe macinato al momento e serviteli subito.

Acciughe sott’olio o sotto sale?
L’acciuga o alice è il pesce azzurro per eccellenza e viene conservato sia sott’olio che sotto sale. Quelle sott’olio sono più semplici da utilizzare perché già deliscate; quelle sotto sale hanno un sapore più forte, ma richiedono un po’ più di pazienza e tempo in quanto devono essere private delle lische e sciacquate.

Un commento su "Spaghetti all’acciuga."

  1. per Anna…penne rigate con broccoli, gorgonzola e panna.
    sbollenta i broccoli e soffrigili per bene con burro e aglio sale e pepe nero macinato fresco, aggiungi un bel pezzo di dolcelatte e non gorgonzola secco poi la panna rigorosamente liquida addensa e unisci le penne RIGATE

  2. Errore grossolano, non bisogna usare pelati bensi’ concentrato se poi aggiungete passolini e pinoli avrete centrato la ricetta in pieno…non spaghetti ma Margherite, buon appetito a tutti

  3. Ho provato a farla la prima volta solo per me, e mettendo poco pan grattato: è venuta buonissima!!! La seconda volta l’ho preparata per 4 persone seguendo passo per passo la ricetta qui indicata: è venuta appiccicosa e troppo pesante…. voto: 4. Bisogna mettere molto meno pangrattato, io direi almeno la metà della quantità segnata nella ricetta!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *